Che fine ha fatto Shazam?

shazam adam rossNo, non vogliamo parlare dell’applicazione per scovare i titoli delle canzoni ma del supereroe precedentemente noto come Capitan Marvel. Il nome non vi dice ancora nulla? Beh, sappiate che si tratta solo del supereroe che tra gli anni ’40 e ’50 vendeva più di Superman e per questo è stato punito.

Whiz2Facciamo un passo indietro… fino alla golden age del fumetto americano. Nel 1940 sulla scia del successo del primissimo supereroe, Superman, debuttano svariati eroi tra cui Capitan Marvel della Fawcett Comics creato da C.C Beck e Bill Parker. La sua prima apparizione è su Whiz Comics nr.2, in realtà non è esattamente la primissima apparizione ma per non divagare troppo facciamo finta di niente. Protagonista della serie è Billy Batson, un orfano di 15 anni che una volta scelto come proprio campione dal mago Shazam può trasformarsi in un adulto dotato di enormi poteri magici pronunciando proprio il nome del mago. I suoi poteri comprendono la saggezza di Salomone, la forza di Ercole (Hercules in inglese), il coraggio di Achille, il potere di Zeus, la resistenza di Atlante e la velocità di Mercurio, come avrete notato le iniziali di questi nomi compongono il nome Shazam. Billy in seguito dividerà parte del suo potere con la sorella gemella Mary che diventa Mary Marvel e con il loro amico Freddy Freeman che diventa Capitan Marvel Jr.
Il successo del personaggio porta la Fawcett all’apertura di una seconda serie nel 1941, Captain Marvel Adventures, dove l’eroe agiva principalmente da solo, e nel 1945 di Marvel Family serie incentrata sugli altri membri della famiglia.
All’epoca Capitan Marvel era il fumetto più venduto superando il milione di copie vendute.

Purtroppo già nel 1941 la DC Comics, l’editore di Superman, intenta una causa nei confronti della Fawcett per plagio. Secondo i legali della DC la forza, il volo, il mantello e persino le pose assunte dal personaggio erano un plagio di Superman. Le somiglianze però finiscono lì, infatti Billy Batson a differenza di Clark Kent è solo al mondo, nessuna famiglia adottiva, è solo un ragazzino e non un uomo adulto seppur dotato di grandi poteri e la sua trasformazione è fisica, nessuna maschera, inoltre i suoi poteri sono di natura magica e mitologica, non fantascientifica come per Superman.
La corte si pronuncia a favore della Fawcett nel 1951 ma nel 1953, purtroppo, la DC riesce a vincere in appello. Di fatto è la fine della Fawcett che in un periodo in cui le vendite dei comics iniziavano a calare dovrà pagare una multa di 400.000 dollari alla DC Comics e sospendere tutte le pubblicazioni di Capitan Marvel. Marvel Family #159 del Gennaio 1954  è l’ultimo albo che vede protagonisti questi personaggi.

Dopo il danno la beffa.

I lettori per poter leggere storie inedite del personaggio dovettero aspettare ben 19 anni paradossalmente proprio sotto quella DC Comics che ne pretese la chiusura! Di fatto la Fawcett era fallita lasciando vacanti le licenze di pubblicazione che vennero acquisite dalla DC Comics nel 1972 (l’acquisizione avverrà totalmente solo nel 1980). Così, nel 1973, la Marvel Family debuttò nell’Universo DC nella serie intitolata semplicemente Shazam!, questo perché sempre a causa della licenza vacante la Marvel Comics aveva registrato il titolo Captain Marvel per il suo Captain Marvel. La serie era realizzata da Dennis O’Neal e Clarence Beck, co-creatore del personaggio. I 19 anni di assenza vennero giustificati da O’Neal con il fatto che gli eroi vennero posti in stato di animazione sospesa. Nonostante la pubblicità e una serie tv omonima la serie però non riuscì a decollare e chiuse dopo 35 numeri nel 1978.

Negli anni successivi Capitan Marvel fu protagonista di storie pubblicate sull’antologico World’s Finest Comics e fece qualche comparsa su altre serie come Action Comics e Justice League of America.

crisisoninfiniteearths

CRISI SULLE TERRE INFINITE

A metà anni ’80 con la maxisaga Crisi Sulle Terre Infinite la DC Comics eliminò il concetto di multiverso, eliminando versioni alternative degli stessi personaggi così da non confondere i lettori e per molti personaggi questo significò ripartire da zero cancellando o modificando le vicende vissute durante la Golden e la Silver Age. Capitan Marvel fu uno di questi e nella miniserie Shazam! The New Beginning Roy Thomas, Dan Thomas e Tom Mandrake riscrissero le origini di Capitan Marvel eliminando ogni riferimento al periodo pre-Crisi. In questa versione il Dottor Sivana, nemico dell’eroe, è lo zio di Billy e fu lui ad ucciderne i genitori per appropriarsi della loro assicurazione sulla vita per poter condurre i propri esperimenti e fu sempre lui a liberare Black Adam dalla sua prigionia, un uomo che in passato aveva ottenuto gli stessi poteri dal mago Shazam ma che poi si rivelò malvagio e quindi venne imprigionato, e che Billy dovette sconfiggere per dimostrarsi degno dei suoi nuovi poteri. Nel frattempo il personaggio continuò ad apparire in altre testate come la miniserie Legends e la serie Justice League International.

Nel 1991 Jerry Ordway riscrisse nuovamente le origini del personaggio nella graphic novel The Power of Shazam!. In questa versione è Black Adam, nella sua forma depotenziata Thet Adam, ad uccidere i genitori di Billy. Il successo della graphic novel fu tale da permettere dopo oltre 20 anni il lancio di una serie regolare omonima. The Power of Shazam! proseguì la sua corsa dal 1993 al 1999 reintroducendo la Marvel Family e altri personaggi nell’Universo DC. Con la conclusione della serie Capitan Marvel e soci continuarono ad apparire in svariate altre testate e graphic novel, come la bellissima Shazam!: The Power of Hope di Paul Dini e Alex Ross e in seguito divennero protagonisti di JSA e 52, in particolare il personaggio di Black Adam intraprese un percorso che lo trasformò da villain ad antieroe. Tra il 2006 e il 2008 venne pubblicata la serie di 12 numeri The Trials of Shazam! di Judd Winick che introdusse svariati cambiamenti nella Marvel Family.

Nel 2011 ci fu il reboot dell’intero universo DC a seguito degli eventi di Flashpoint. In questa nuova continuity Capitan Marvel è stato ufficialmente rinominato in Shazam e venne introdotto nelle back up stories di Justice League, questa nuova versione venne realizzata da Geoff Johns, che già aveva lavorato molto bene sui personaggi su JSA e 52, e Gary Frank (la nostra recensione la trovate qui). In questa versione Billy è un quindicenne orfano molto arrogante e non esattamente il candidato ideale al potere di Shazam ma di cui si dimostrerà lo stesso degno sconfiggendo anche in questo caso Black Adam liberato nuovamente da Sivana. Inoltre sono stati eliminati i riferimenti alle divinità greche, probabilmente per non andare cozzare con il mondo di Wonder Woman.

Quindi, dopo tutto questo sproloquio sulla storia editoriale di Capitan Marvel/Shazam, dove voglio andare a parare?

Shazam! coverBeh, ad oggi, a quasi 6 anni dall’inizio del reboot, Shazam continua a non avere una propria serie regolare e penso che tutto ciò sia inaccettabile! Certo, sia Billy che Black Adam continuano ad apparire in serie come Justice League, ma possibile che la DC non voglia proprio dargli fiducia per una serie regolare? In questi anni di New 52 abbiamo visto nascere (e morire) tantissime serie dedicate a personaggi decisamente meno importanti, come Hawk & Dove (che a me piacciono tantissimo sia chiaro!), Franksenstein, Resurrection Man e Batwing. Stesso discorso con il DC You, hanno lanciato persino una serie solista su Starfire dei Teen Titans (davvero esiste qualcuno a cui interessa?) e hanno ripescato gli Omega Men, personaggi nati negli anni ’80 e poi protagonisti solo di un paio di miniserie ma nessuna serie dedicata al personaggio. Pure i villain ormai sono protagonisti di più serie di Shazam, tra Sinestro, Deathstroke e tipo tre titoli dedicati ad Harley Quinn. Ora il problema non è che questi personaggi abbiano una serie, è più che giusto (beh forse alcune sono un po’ superflue ma vabbeh), il problema è che con Shazam non ci provano nemmeno. Hawk & Dove è durata solo 8 numeri, poi è stata chiusa, ma almeno ci hanno provato!

Davvero pare che la DC non voglia dare fiducia a questo personaggio o che lo voglia punire, continua ad apparire qua e la ma sempre nelle retrovie, sempre tra gli altri, mai da protagonista assolutoma e spulciando in rete mi sono anche reso conto che non viene nemmeno ristampato! Le raccolte in volume di storie moderne di Shazam si possono contare in una mano, e non aumentano poi molto con le storie più vintage. Di conseguenza nemmeno in Italia il materiale dedicato al personaggio è poi molto: Superman/Shazam: primo tuono, Il Potere di Shazam! di Ordway, DC Showcase: Shazam, Le prove di Shazam, Shazam: la società dei mostri del male e Shazam New 52 sono forse tutti i volumi italiani esistenti e ad esclusione dell’ultimo si tratta di volumi esauriti, ma non impossibili da recuperare. La graphic novel Il potere della speranza fortunatamente è stata recuperata nel quarto volume della collana DC Comics Story.

Che il DC Rebirth sia la volta buona? Ce lo auguriamo di cuore, soprattutto in vista del film previsto per il 2019 di cui finora non sa praticamente nulla se non che ad interpretare Black Adam sarà Dwayne “The Rock” Johnson (che sinceramente non ci vedo benissimo nella parte ma tantè…).

Mi auguro che lo stesso destino non tocchi gli ex personaggi Wildstorm, prima parte della fetta Image di Jim Lee ma poi venduti alla DC ma sempre pubblicati con marchio Wildstorm e dopo Flashpoint inseriti ufficialmente nella nuova continuity del DC Universe solo per essere stravolti e usati in qualche serie come Stormwatch, Grifter e Team 7 per poi essere piano piano accantonati per lo scarso successo delle serie.

 

Annunci

5 thoughts on “Che fine ha fatto Shazam?

  1. Mamma mia che pessimo trattamento che ha avuto. La storia del “plagio” la conoscevo ma non sapevo che poi le sue serie avessero avuto tutta questa sfortuna.
    Sinceramente non lo conosco molto il personaggio, l’unica storia che ho mai letta è quella de New 52 [e l’ho letta solo perché era in coda allo spillato di JL se no ciao, non leggevo neanche quello].

    Sono sicuro che con l’arrivo del film qualche serie la tireranno fuori, guarda cosa stanno facendo con Harley! Praticamente è diventato il personaggio più importante dopo Batman 😀

    PS: mamma mia che odio Starfire!! Senza offesa per i suoi [eventuali] fan, ma come personaggio non mi sembra granché….il problema è che me l’hanno messa come comprimario nel mensile di Lanterna Verde! Cosa c’etra Starfire con LV?! Praticamente un terzo del fumetto è sprecato!

    • Effettivamente ad immaginarlo con il costume addosso è davvero somigliante ma forse è troppo “vecchio” per la parte, punteranno su qualche giovane dell’età di Henry Cavill.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...