Supercinema! presenta: Ghost Rider

Ghost Rider poster

In questo appuntamento di Supercinema! presenta si parla di Ghost Rider il film del 2007 di Mark Steven Johnson, già colpevole di aver portato al cinema il Daredevil con Ben Affleck, con protagonista Nicolas Cage tratto dall’omonimo fumetto Marvel Comics per i tipi della Columbia Pictures. Signore abbi pietà delle loro anime…

IL CAST DI GHOST RIDER

Nicolas Cage è Johnny Blaze/Ghost Rider
Eva Mendes è Roxanne Simpson
Peter Fonda è Mefistofele
Wes Bentley è Blackheart
Sam Elliot è Carter Slade/Ghost Rider
Donal Lague è Mack
Brett Cullen è Barton Blaze
Matt Long è Johnny Blaze da giovane
Raquel Alessi è Roxanne Simpson da giovane
Daniel Frederiksen è Wallow
Matthew Wilkinson è Abigor
Laurence Bresil è Gressil

LA TRAMA IN BREVE

XIX secolo. Ghost Rider, essere al servizio del demone Mefistofele, avrebbe dovuto riscuotere il contratto della cittadina di San Venganza e consegnare tutte le anime dei suoi abitantanti al suo padrone ma disgustato dalla cosa si rifiutò di farlo e nascose il contratto.

Anni dopo il giovane motociclista stuntman Johnny Blaze scopre che suo padre, Barton Blaze con il quale si esibisce, è malato di un cancro incurabile. Mentre Johnny incredulo pensa ad una soluzione viene avvicinato da Mefistofele che gli offre un patto: la sua anima per la vita di suo padre. Johnny accetta e il padre guarisce per poi morire durante un esibizione sotto gli occhi di un divertito Mefistofele.

Altri anni dopo Johnny Blaze ormai adulto è diventato uno stuntman famoso e viaggia esibendosi per gli Stati Uniti. Intanto fa la sua comparsa Blackheart, demone figlio di Mefistofele, intenzionato a trovare il contratto di San Venganza per averne il potere e spodestare il padre. Mefistofele si manifesta a Johnny per riscuotere il suo contratto trasformandolo in un nuovo Ghost Rider per servirlo: se vuole liberarsi dalla maledizione dovrà eliminare Blackheart e i suoi servi prima che trovi il contratto.

ISPIRAZIONI E DIFFERENZE DAL FUMETTO

Non sono un esperto del Ghost Rider più classico ma la trama del film, scritta dallo stesso Mark Steven Johnson, non credo si ispiri a nessuna storia in particolare se non alle origini del personaggio che comunque differiscono. Nel fumetto è Johnny stesso ad evocare Mefisto (convinto che questi fosse Satana) per salvare la vita non di suo padre ma del padre di Roxanne, Crash Simpson, malato di cancro. Roxanne però interruppe il rito ma non prima che il demone trasformasse Johnny nel Ghost Rider. Il padre di Roxanne poi morì esattamente come accade a Barton nel film.

Caratterialmente Johnny nel film è più “simpatico” di quanto non lo sia nei fumetti. Sul resto dei personaggi c’è davvero poco da dire se non che Carter Slade nei fumetti non è un Ghost Rider sovrannaturale come mostrato nel film ma un semplice eroe mascherato omonimo del selvaggio west poi ribattezzato Phantom Rider per non confonderlo con Johnny Blaze. E che Mefistofele è chiamato Mefisto (Mefistofele è il demone a cui si ispira)

COMMENTO SUL FILM

All’epoca della sua uscita, ben 10 anni fa, tutto sommato non lo trovai così pessimo. Lungi da me definirlo bello, direi passabile. Ma quando l’ho rivisto di recente… tutto il trash è venuto a galla per quello che è. Per dirlo in una parola: pessimo! E pessimo si può riassumere con un nome: Nicolas Cage. Uno dei casting più brutti di sempre, Nicolas Cage è quanto di più sbagliato ci sia in questo film, la sua interpretazione è quanto di più lontano ci sia dal personaggio di Johnny Blaze. Problemi di scrittura, interpretazione e recitazione tutti insieme. E sia chiaro non sono uno di quelli che si diverte a prendere in giro l’attore e le sue interpretazioni, mi lascia piuttosto indifferente, ma non per Johnny Blaze! Non che il resto sia tanto meglio, la trama sta insieme con lo sputo, i villain sono tutto fuorché carismatici o solo minimamente funzionali alla trama, i tre demoni al servizio di Blackheart sono praticamente inutili e durano non più di cinque minuti l’uno, giusto Blackheart dura qualche minuto in più in uno scontro che è tutto fuorché epico o solo in grado di intrattenere.

Che altro dire? Effetti speciali poveri? Bah, in realtà è talmente povero proprio il film che ho parlato fin troppo. Potrei giusto dire che è buona l’idea dell’ultima cavalcata di Carter Slade assieme a Johnny ma è talmente buttata male che alla fine fa quasi ridere quasi quanto il fatto che ne hanno realizzato un sequel ancora più brutto nel 2012.

Annunci

10 thoughts on “Supercinema! presenta: Ghost Rider

  1. Visto al cinema quando ancora ci andavo abbastanza frequentemente, non mi era dispiaciuto anche se Cage, che apprezzo molto come attore (sicuramente per il bravissimo doppiatore italiano più che per le sue doti), lo faceva sembrare una parodia, col parrucchino e quella pretesa di apparire ventenne. E non posso fare neanche paragoni col fumetto, altrimenti scommetto che troverei tanti altri difetti.
    Sono certo che se lo riguardassi la penserei tale e quale a te.

    Ma nell’universo Marvel Mefisto e Satana sono due entità differenti? Nella religione il principe degli inferi è solo uno, Lucifero mentre Satana e Mefisto sono solo altri nomi dello stesso.
    Poi sotto di lui ci sono tutti gli angeli caduti, il 30% di quelli che erano in paradiso, che sono diventati demoni (quelli degli esorcismi, delle sedute spiritiche e delle tavole Luigia – ouija), con nomi strani di origine aramaica.

    • Parodia, esatto!
      Uhm, domandona che mi fai, il lato occulto della Marvel lo conosco poco ma si, sono due entità distinte e ovviamente ognuno si proclama re degli inferi. Poi se il Diavolo visto in qualche storia sia effettivamente quel Diavolo non è mai chiaro, spesso le cose vengono retconizzate.

      • Beh, nella Vertigo, Lucifero era una roba e Satana un’altra, e per un po’ (non so quanto) l’Inferno era governato da un triumvirato di esseri egualmente potenti – per tacere di quando a reggere il posto erano due angeli non caduti, dopo la Stagione delle nebbie in Sandman.
        Ma siccome chiedere coerenza alla DC è come aspettarsi buon senso dal governo, Vertigo e DC erano due realtà in contatto un po’ come veniva…

  2. È un film talmente sbagliato che alla fine è quasi divertente. Il secondo, sul quale nutrivo qualche speranza proprio perché sembrava potenzialmente abbracciare il suo lato trash, è persino peggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...