Cinema: il megaclassificone 2017 parte 1

Come anticipato diverse volte inauguriamo il 2018 con il primo Megaclassificone dei film che abbiamo visto nel 2017. La classifica riguarda rigorosamente film usciti solo nello scorso anno e ovviamente in tema con il blog, motivo per cui non troverete titoli come Cinquanta sfumature di nero, che tanto non ci vuole molto per dirvi che fa pena. Per motivi di lunghezza ho deciso di dividere l’articolo in due parti con 12 posizioni ciascuno, per un totale di 24 film.

Rimangono purtroppo esclusi The War – Il Pianeta delle Scimmie e Split, film che avremmo voluto vedere ma che per una cosa o l’altra ci siam persi, vedremo di recuperare prossimamente.

Fuori gara Assassin’s Creed con Michael Fassbender, mollato a metà visione. Già la parte di storia nel presente ci annoia nei videogiochi figuratevi in un film ambientato per un buon 70 % proprio nel presente.

Ci tengo a precisare per i lettori casuali che la classifica è puramente personale, quindi non stupiamoci di trovare questo o quel titolo in una posizione piuttosto che un altra. Di alcuni ne abbiamo già parlato nelle recensioni, altri invece sono una novità qua sul blog.

24. LA BELLA E LA BESTIA

la-bella-e-la-bestia.jpgUn successo di pubblico e incasso tanto quanto di rammarico e delusione per questa pellicola, ispirata un po’ alla favola classica della Bella e la Bestia ma sopratutto al celebre classico (sempre della Disney) animato, il film delude su quasi tutti i fronti, dalle musiche rimaneggiate e veramente troppe, all’aspetto dei protagonisti (Emma Watson Belle?? Quanto è statica?? Il vestito giallo poi… ne vogliamo parlare??), l’aggiunta inutile di certi particolari ad una storia che era già stata cambiata all’epoca dalla Disney, arricchita e migliorata in un certo senso per la trasposizione animata rendono questo film uno spreco di tempo e un insulto a qualsiasi romantico e/o amante del genere. Unico lato positivo? Rivedersi il classico del ’91 per resettare tutto. (Fortemente voluto da Isolde all’ultimo posto, io non l’ho visto)

23. LA TORRE NERA

la-torre-nera-1Per me il film peggiore in assoluto, lo avevo già detti ai tempi della recensione e come volevasi dimostrare nessun altro film si è rivelato peggiore. Un disastro su tutti i fronti, Stephen King, autore della serie di romanzi, attribuisce la colpa del flop al rating (Pg-13) che indubbiamente ha contribuito ma è proprio nella scrittura che fa acqua da tutte le parti questo film. La Torre Nera – La pseudo recensione

22. MONOLITH

monolithDa un idea di Roberto Recchioni, una produzione internazionale che vede una madre alle prese con un auto supertecnologica e supersicura che per una distrazione si trasforma in una trappola mortale per il proprio figlio. Siamo dalle parti di Cujo, la trama lo ricorda molto. Interessante nell’idea ma dimenticabile nella messa in scena

21. DEATH NOTE

Death Note Netflix posterIl tanto discusso e odiato adattamento americano del famoso manga, continuerò a difenderlo, nonostante gli evidenti difetti ho visto ben di peggio in vita mia ma contro tutti gli altri film in gara proprio non ce la fa e rimane nella fascia dei peggiori. Death Note – Recensione.

20. SPIDER-MAN: HOMECOMING

spider-man-homecoming-posterAd alcuni farà storcere il naso sicuramente, non un film brutto in senso stretto ma è il cinecomic che quest’anno mi ha convinto meno, non ne sentivo proprio il bisogno. Spider-Man: Homecoming – Recensione

19. LA MUMMIA

La Mummia Tom CruiseUn altro film così così, doveva essere il primo tassello di un nuovo universo cinematografico condiviso alla fine si è rivelato piuttosto anonimo. Ora pare che il progetto sia morto sul nascere, peccato perché il potenziale c’era. La Mummia – La recensione (forse)

18. ALIEN: COVENANT

Alien: Covenant poster italianoUna grande delusione questo ultimo capitolo di Alien. Prima sequel di Prometheus, poi trasformato in un Alien al 100% per accontentare la Fox (ma Scott si ostina a dire che non cede ai voleri della produzione, giammai!). Sicuramente superiore rispetto ad altri titoli da un punto di vista puramente tecnico, è quasi imbarazzante nella sceneggiatura. Ma non ditelo agli avvocati difensori di Ridley Scott eh. Alien: Covenant – Recensione

17. TRANSFORMERS: L’ULTIMO CAVALIERE

transformers-the-last-knight.jpgQuinto capitolo della serie dei Transformers sempre diretto da quel gran tamarro amante delle esplosioni di Michael Bay. Sinceramente son rimasto piacevolmente sorpreso, di gran lunga migliore dei due precedenti capitoli, certo rimane sempre un po’ un gran casino e il mio entusiasmo nei confronti di questi film è calato ma almeno intrattiene e non è eccessivamente lungo come l’era dell’estinzione.

16. JUSTICE LEAGUE

Justice League posterDoveva essere un punto di arrivo, si è rivelato un gran pasticcio e un semi flop al botteghino, immeritato dopo il successo esagerato di quella ciofeca di Suicide Squad, e inaspettato dopo i consensi di pubblico e critica (forse fin troppo) di Wonder Woman. Un film abbastanza innocuo e guardabile ma non ai livelli delle aspettative e soprattutto della concorrenza. Justice League – Recensione

15. LIFE

life.jpgUna piccola sorpresa, snobbato inizialmente con un po’ di scetticismo perché mi sembrava un clone di Alien, cosa che in effetti è, mi ha piacevolmente sorpreso proprio per questo, Life riesce a fare quello che ad Alien Covenant non è riuscito riportandoci parzialmente alle atmosfere del primissimo Alien, con le dovute differenze sia chiaro, e con un finale spiazzante.

14. GHOST IN THE SHELL

Ghost In The Shell film posterAltro adattamento made in USA di un famoso manga e anime giapponese, in particolare questo è una sorta di remake live action del film anime di Mamoru Oshii. Per me non quel disastro tanto decantato dai fan, sicuramente banalizza il senso del film ma tutto sommato si lascia guardare. Purtroppo per tematiche non riesce ad essere nulla di innovativo diventando un normalissimo film di fantascienza. Ghost In The Shell – Recensione

13. PIRATI DEI CARAIBI: LA VENDETTA DI SALAZAR

pirati-dei-caraibi-la-vendetta-di-salazar.jpgQuinto capitolo della saga dei Pirati dei Caraibi con Jack Sparrow. Devo ammettere di non essere mai stato un grande fan della saga e di aver amato davvero solo il primo ma è stato un film piacevole e superiore al precedente episodio nonostante le similitudini con il primissimo capitolo pur con i suoi evidenti difetti, soprattutto nella trama che lascia più di una cosa inspiegata.

CONTINUA >>

13 risposte a "Cinema: il megaclassificone 2017 parte 1"

Add yours

  1. sono curioso di vedere gli altri…
    quanto a Life, anch’io ho avuto la tua stessa sensazione: di primo acchito mi aveva lasciato un po’ così, poi ragionandoci e ri-ragionandoci ho dovuto cambiare parere su certi aspetti che avevo inizialmente criticato…
    ne scriverò prima o poi, perché secondo me è un film che, pur non essendo un capolavoro, ma soltanto un film discreto, va comunque correttamente e dettagliatamente analizzato…
    e ora l’altra dozzina 😉

    Piace a 1 persona

    1. Life ha la sua buona dose di suspense, e riesce ad avere una propria identità e soprattutto la creatura è di un bastardo incredibile! Gli Xenomorfi di Alien sono “solo” letali, esseri guidati dall’istinto, in Life fa di tutto per farsi odiare!
      Quanto all’articolo spero più prima che poi 😉

      Piace a 1 persona

    1. come scritto nell’articolo condivido la delusione, guarda sulle stesse canzoni è un “ni”, nel senso che le musiche sono le stesse ma le parole sono diverse, non so in originale come sia.. il fattore è che volevano fare la trasposizione live action del classico e invece hanno semplicemente trasposto il musical (che ha avuto tanto successo in giro per il mondo) su pellicola, quindi l’han spacciato per qualcosa che alla fine non è stato. Anche le parti identiche al cartone (i dialoghi su tutti, presi quasi di pari passo in certi passaggi) sono effettivamente inutili, insomma han fatto uguale al cartone dove si poteva cambiare o approfondire (se no che serve un live action? Senza arrivare alla blasfemia attuata su Maleficent però) e le poche cose aggiunte non avevano lo stesso nulla da dire (mi riferisco alla parte del villaggio, del pentimento della fata) tutto minutaggio aggiunto che alla fine non porta dei veri cambiamenti alla base per farti vedere una versione “realistica” (per quanto possa esserlo) della favola. Quindi sostanzialmente è stata una buona operazione di marketing e bom. XD

      "Mi piace"

  2. Di questi, ho visto solo qualche pezzo di Ghost in the Shell a capodanno: visivamente era a un livello strepitoso, diciamo che non è stato girato col resto della spesa 😛
    Ovviamente, non ho potuto seguirne la storia, perché a capodanno non è che si stia a guardare film 😉

    Piace a 1 persona

  3. “l’aggiunta inutile di certi particolari ad una storia che era già stata cambiata all’epoca dalla Disney”
    Questo non lo perdono alla disney: ok adattare al grande schermo cose già fatte dalla casa o leggende che essendo nate orali sono rimaneggiate per definizione… ma non lo ha fatto solo con fiabe di cui si ha più versioni che personaggi, ma anche con opere d’importanza storica e letteraria per capire un’epoca (vedi Il moccioso della giungla, 2016 della disney).
    ciao e buona settimana^^

    "Mi piace"

  4. Fuori gara Assassin’s Creed con Michael Fassbender, mollato a metà visione.

    Idem ma perché mi sono addormento al cinema 😁
    Per il resto o ne abbiamo già parlato o non mi interessano (come quelli ispirati a manga/anime, Ghost in the Shell e Death Note).

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: