[DC Comics USA] Doomsday Clock #5-6

doomsday-clock-6Sta diventando sempre più difficile parlare di Doomsday Clock la miniserie evento di Geoff Johns e Gary Frank che almeno inizialmente doveva focalizzarsi su Superman e Dottor Manhattan concludendo le storyline del Rebirth. Poi… francamente non so cosa sia successo, cosa abbia fatto cambiare idea alla DC Comics e arrivati a metà strada fatico a capire dove vogliano andare a parare, di Superman e Doc Manhattan si son perse le tracce, soprattutto del primo (salvo sporadiche apparizioni che sembrano più dei cameo) dal momento che il secondo è quello la cui ricerca ha dato il via a tutto, ma prima facciamo un passo indietro.

Nel quinto numero assistiamo alla fuga di Adrian Veidt dall’ospedale in cui è stato ricoverato dopo l’arresto e il conseguente incontro con Batman (tra i veri protagonisti della storia) mentre scoppiano disordini in seguito a notizie (probabilmente false) rilasciate dai notiziari sulla Teoria dei Supermen, non mi ricordo se ne ho già accennato ma è una sorta di complotto atto a mettere in cattiva luce i metaumani e i supereroi in generale secondo cui gli stessi sono stati creati dal governo, insomma si mette in dubbio il ruolo dei super come lo si metteva in Watchmen.

Nel sesto numero invece assistiamo alle origini di Marionette e Mimo, la coppia di criminali assassini proveniente dal mondo di Watchmen in una storia alla Natural Born Killer in cui almeno i due clown non ne escono come una copia carbone dei più famosi Joker e Harley Quinn.

Tra le due storie ho preferito di gran lunga la seconda, ben narrata e contornata dagli ottimi disegni di Frank, devo ammettere di aver totalmente rimosso la quinta parte tanto è quasi inutile ai fini narrativi, forse tutto poteva essere narrato in molti meno episodi, sembra quasi che abbiano cambiato in corsa il loro progetto dovendo ripiegare su altro pur di rispettare le dodici uscite. Certo la paranoia derivata dalla Teoria dei Supermen necessita del tempo necessario per essere credibile ma rimane il fatto che di quelle che erano le premesse iniziali di tutta questa storia giunti al giro di boa… non vi è la benché minima traccia!

Fatico a comprendere tutta questa accoglienza positiva nei confronti di questa storia, ci vedo solo del fanservice, ben realizzato sia chiaro ma pur sempre fanservice, anche se poi di fronte a certi commenti mi rendo conto che è proprio il fanservice a funzionare così bene, il pubblico vuole proprio quello, che la storia rispetti le premesse dell’editore non importa più a nessuno, basta vedere il redivivo Comico uccidere un criminale di serie z dell’universo DC per mettere tutti d’accordo, tranne me. Vedremo se nella seconda metà mi faranno cambiare idea.

Annunci

5 thoughts on “[DC Comics USA] Doomsday Clock #5-6

  1. Io non mi rispecchio in questo commento, nel numero 5 abbiamo il ritorno di Johnny Thunder e di Saturn Girl, con la premessa di far ritornare l’originale Green Lantern (Alan Scott) di Pre Flashpoint, dimenticandosi della versione della nuova Terra 2. Abbiamo un riferimento a Nathaniel Dusk, protagonista di una serie noir nei primi anni 80 disegnata dal grande Gene Colan e mai apparsa in Italia. Rivederlo è stata una bella emozione, così come il fatto che han ripreso il firestorm russo e tanti altri personaggi dei primi anni 80, sconosciuti in Italia. Ma che ne sanno gli under 40?

    • Intanto benvenuto e grazie per il commento, nonostante una chiusura che lascia il tempo che trova ed era più che evitabile.
      Detto ciò… ok, ci sono indizi sul ritorno della Justice Society e poi? É dall’inizio di tutta sta storia che ce la menano con Johnny Thunder e compagnia ma la vera trama quando decolla? Erano necessari dodici numeri? O semplicemente stanno sfruttando il collegamento con Watchmen per vendere? É nel loro diritto ed è anche loro principale obiettivo quello di vendere ma finora mi pare proprio che si riduca solo a questo.

  2. Continuo a scaricarlo ma non ho per niente voglia di leggerlo… però leggo volentieri le tue recensioni, così mi tengo informato, magari prima o poi qualcosa legata al DCU e a Rebirth, accade!
    Secondo me la tua impressione che abbiano cambiato qualcosa in corso è giusta e anche fondata, basta guardare il Rebirth che doveva durare 2 anni ma poi da gennaio, a un anno e mezzo, hanno tolto il logo da tutti i fumetti 😒

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.