Superhero Legacy: tutte le identità di Capitan Marvel

Captain Marvel GenerationsCaptain Marvel, l’ultimo film targato Marvel Studios, è finalmente arrivato nei cinema presentando al grande pubblico la supereroina interpretata da Brie Larson. Quello che non tutti sapranno è che Carol Danvers, questo il suo vero nome, è solo l’ultima a portare il nome di Capitan Marvel. Scopriamo chi e quanti sono stati i Capitan Marvel prima di lei!

I SUPEREROI E IL CONCETTO DI LEGACY

Legacy, tradotto letteralmente dall’inglese in eredità, è il concetto per il quale un personaggio adotta nome e attributi di un altro raccogliendone per l’appunto l’eredità e portandone avanti la missione, dando vita ad una vera e propria discendenza. Nei supereroi è una pratica piuttosto comune che molti considerano una moda attuale ma che in realtà ha radici ben più profonde e antiche.

L’articolo non vuole essere un elenco delle varie versioni dei supereroi, o supercriminali, sparsi in anni e anni di storie ma ci si focalizzerà sulla sola eredità del titolo, quindi non ci saranno versioni di universi alternativi.

MAR-VELL

Captain Mar-Vell

Il primo Capitan Marvel nasce dalla mente di Stan Lee e Gene Colan sulle pagine di Marvel Super-Heroes 12 nel 1967. Il Capitano Mar-Vell è un ufficiale della milizia Kree inviato sulla Terra per spiarla a causa della sua pelle che lo rendeva simile ad un umano (i Kree solitamente hanno la pelle blu mentre una minoranza ha la pelle come rosa). Stanco dei piani malvagi dei suoi superiori si ribella e diventa un eroe della Terra con il nome Capitan Marvel, da una sbagliata pronuncia del suo nome Kree. Più forte di un uomo normale grazie alla sua fisiologia aliena in seguito entra in possesso delle Nega-Bande, dei bracciali che gli permettono di emettere raggi di energia, volare e resistere nello spazio. Quegli stessi bracciali per un periodo lo hanno legato al giovane terrestre Rick Jones, storica spalla di Capitan America e Hulk, infatti i due non potevano vivere nello stesso piano di esistenza ma dovevano scambiarsi di posto con la Zona Negativa battendo le Nega-Bande (probabilmente in una sorta di omaggio al Capitan Marvel della Golden Age oggi conosciuto come Shazam! e pubblicato dalla DC Comics.) Successivamente la sua struttura genetica venne alterata così da non dover più usare le Nega-Bande ed infine ricevette la Conoscenza Cosmica da Eon. Muore dopo aver contratto un cancro a causa di un esposizione ad un gas nervino cancerogeno durante una battaglia con il supercriminale Nitro. Prima di morire viene nominato membro onorario degli Avengers.

MONICA RAMBEAU

Captain Marvel II Monica Rambeau

Ben prima di Carol Danvers ci fu già una Capitan Marvel al femminile, e non solo, era anche afro. Monica Rambeau fa il suo esordio nel 1982 sulle pagine di Amazing Spider-Man Annual #16 di Roger Stern e John Romita Jr.. Sergente della Guardia Costiera di New Orleans rimase esposta ad un energia extra dimensionale che la rese capace di trasformare il proprio corpo in energia, e quindi di emettere energia a sua volta e di essere intangibile oltre che di volare. Per un certo periodo ha militato negli Avengers e per un po’ ne è stata anche leader. Cambia il proprio nome in Photon quando incontra Genis-Vell, figlio di Mar-Vell, per poi cambiarlo nuovamente in Pulsar quando Genis cambiò il suo in Photon, le beffe della vita. Ha fatto poi parte di Nextwave, Mighty Avengers e Ultimates cambiando definitivamente nome in Spectrum

GENIS-VELL

Captain Marvel III

Genis-Vell compare per la prima con il nome Legacy sulle pagine di Silver Surfer Annual #6 di Ron Marz e Ron Lim del 1993. Figlio nato in provetta dell’originale Mar-Vell e di Elysium, anche lui come il padre per un periodo si è trovato legato al terrestre Rick Jones, stessi poteri, stesse modalità. In seguito venne separato da Rick e si unì ai Thunderbolts dove assunse il nome Photon ma venne ucciso dal Barone Zemo. Fu protagonista di un paio di serie di breve durata e solo parzialmente edite in Italia.

PHYLA-VELL

Captain Marvel IV Phyla-Vell

Sorella minore di Genis, Phyla-Vell venne creata da Peter David e Paul Azaceta sulle pagine di Captain Marvel vol.5 #16 nel 2003, in un episodio inedito in Italia. Nata anche lei in provetta ma in un universo Marvel riscritto dallo stesso Genis, combatté il fratello quando questi impazzì e cercò di distruggere l’universo e cercò di farlo rinsavire. Possiede gli stessi poteri del fratello e per un breve periodo portò il nome di Capitan Marvel. Lesbica, ebbe una relazione con Dragoluna, la figlia di Drax. Durante la saga Annihilation: Conquest entrò in possesso delle bande quantiche e divenne la nuova Quasar e si unì ai Guardiani della Galassia ma dopo aver perso le bande quantiche adottò l’identità di Martyr, venne uccisa da Thanos nella saga Realm of Kings del 2010.

KHN’NR

Captain Marvel V Khn'nr

Apparso per la prima volta in Civil War: The Return del 2007, Khn’nr in realtà è uno Skrull, una razza aliena di mutaforma nemica della Terra e dei Kree, il cui DNA venne legato a quello di Mar-Vell per rimanere bloccato nella sua forma e mandato sulla Terra come agente dormiente per l’imminente invasione Skrull. Khn’nr però a causa dei ricordi falsi impiantatigli per fingersi l’eroe morto credeva sul serio di essere Capitan Marvel e finì con l’unirsi agli eroi della Terra nel combattere la sua stessa razza ma venne ferito gravemente durante uno scontro con il Super-Skrull ma non prima di lasciare l’eredità di Mar-Vell al giovane Noh-Varr.

NOH-VARR

Captain Marvel VI Noh-Varr

Noh-Varr è un Kree proveniente da un altra dimensione creato da Grant Morrison e J.G. Jones nel 2000 nella miniserie Marvel Boy della linea Marvel Knights. Dopo essere giunto sulla Terra e aver combattuto il Dr. Midas venne incarcerato dallo SHIELD nel carcere per superumani chiamato il Cubo. Venne ripescato nel 2007 durante gli eventi di Civil War e in seguito per Secret Invasion dove incrociò la strada con quella del falso Capitan Marvel. Dopo aver contribuito alla sconfitta degli Skrull entrò a far parte dei Dark Avengers di Norman Osborn (nel frattempo divenuto leader dello SHIELD che venne chiuso e rimodellato a sua immagine e somiglianza) con il costume di Capitan Marvel. In seguito è entrato a far parte dei veri Avengers con nuovi poteri e una nuova identità, il Protettore. Più di recente si è unito agli Young Avengers tornando alla sua identità di Marvel Boy.

CAROL DANVERS

Carol Danvers Captain Marvel VII

Ultima in ordine cronologico Carol Danvers è strettamente legata al Capitan Marvel originale, il personaggio nasce infatti sulle pagine di Marvel Super-Heroes #13 del 1967 come ufficiale dell’aeronautica militare. Solo un decennio dopo ottiene una serie personale intitolata Ms. Marvel in cui ci venne rivelato che il suo DNA venne alterato durante lo scontro tra Mar-Vell e Yon-Rogg quando lei venne investita dall’enorme energia rilasciata dall’eroe, diventando di fatto una sua controparte femminile dotata dei medesimi poteri. Dopo la chiusura della sua serie entrò a far parte degli Avengers. Perse poi la memoria e i poteri dopo che la mutante Rogue, all’epoca membro della Confraternita dei Mutanti di Mystica, li assorbì permanentemente, riacquistò la memoria grazie al Professor X e per un pò visse con gli X-Men, in quel periodo rimase coinvolta in una loro avventura nello spazio al fianco dei Predoni Stellari contro la minaccia della Covata, in quell’occasione entrò in contatto con una forma di energia chiamata Stella Bianca che la dotò di poteri paragonabili a quelli di una stella, si unì quindi ai Predoni Stellari con il nome di Binary. Partecipò poi al crossover Operazione: Tempesta nella Galassia del 1992 che coinvolse gli Avengers ma in seguito il suo legame con la Stella Bianca andò ad affievolirsi, fortunatamente riacquisì i suoi poteri originali. Entrò poi a far parte nuovamente degli Avengers con il nuovo nome di battaglia di Warbird, dal termine con cui vengono chiamati i velivoli militari, ma la sua militanza durò poco a causa dei suoi problemi con l’alcool dovuti proprio alla diminuzione dei suoi poteri, guarita dalla propria dipendenza tornò in svariate incarnazioni del team con ruoli anche di spicco e tornando poi ad usare il nome originale di Ms. Marvel. Solo dal 2012 ha deciso di raccogliere l’eredità di Mar-Vell diventando il nuovo Capitan Marvel, mentre il ruolo di Ms. Marvel è stato raccolto da Kamala Khan.

Annunci

17 pensieri su “Superhero Legacy: tutte le identità di Capitan Marvel

  1. Di questi ne conoscevo solo una manciata (No-Vax mi mancava, per dire 😛 ).
    Riguardo alla Rambeau, in Nextwave mostrava dei poteri già da bambina (in una vignetta, scottava un cagnolino perché abbaiava troppo): è una retcon o un’imprecisione di Nextwave?

  2. Genis-Vell resta il mio preferito, la serie scritta da Peter David mi piaceva tantissimo 😉 Super riassunto, la prova che tutte le polemiche che hanno anticipato il film, lasciano il tempo che trovano, Capitan Marvel è stato concepito in provetta, malato di cancro e impersonato da uomini e donne prima di diventare il film più temuto da chi teme il femminismo, ho portato gli esempi dei personaggi che hai ben elencato, discutendo in rete proprio su questo argomento 😉 Cheers

    • Effettivamente è un personaggio che nel tempo e nelle identità ha toccato praticamente qualsiasi genere o categoria, forse molto più di tanti altri eroi. Genis piaceva anche a me ma l’ho conosciuto molto tardi, cioè la prima volta lo vidi nella maxiserie Vendicatori per sempre ma poi lo lessi giusto per gli ultimi episodi editi in Italia su F4 rimanendo poi a bocca asciutta quando decisero di non pubblicare la serie successiva.

  3. Staminchia!
    Conoscevo solo il primo e quello del ’93, visto a fine anni 90 con una nuova serie, quando ho cominciato a ordinare albetti originali sul Previews, ricordo la mia esclamazione “ma che è’ sta scopiazzata al Capitan Marvel della DC” ma sapevo bene che oltre il nome, non avevano nulla in comune.
    Non immaginavo tutte’ ste capitane. Ma quindi da dove nascono le critiche nerd per la scelta di una versione femminile?
    Comunque è già tanto che non abbiano africanizzato Carol, anziché usare Monica 😝

    • Infatti non ha senso di esistere, già per quanto mi riguarda non hanno senso il 90% delle volte ma questa volta è totalmente campata per aria.
      Monica la troviamo nel film e non escludo che possa tornare in futuro.

  4. Interessante!
    Conoscevo solo l’originale e l’ultima incarnazione.
    Sono più interessato a recuperare la run di Monica, anni in cui i fumetti Marvel spaccavano di brutto (specie Spidey).
    Ma nel film ora nelle sale si fa riferimento a Mar-Vell o è proprio Carol a ricoprirne del tutto il ruolo?

    Moz-

  5. Non conoscevo questa storia, però ricordo che in passato (circa un milione di anni fa) leggevo i fumetti marvel e ricordo un Capitan Marvel con un costume verde/bianco anzi, se la memoria non mi inganna (alla mia età purtroppo capita) mi pare di ricordare proprio l’episodio in cui cambiava il costume con quello rosso/blu attuale.
    Puoi confermare o smentire questo mio evanescente ricordo?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.