Star Wars: la saga di Darth Vader vol.1-2 – Recensione

star-wars-saga-darth-vader

Quando nel 2014 annunciarono che i diritti delle pubblicazioni a fumetti dedicate a Star Wars sarebbero tornati alla Marvel Comics, dopo anni di onorato servizio sotto la Dark Horse, non la presi benissimo.

Nessuna scenata eh, ma una grossa delusione derivata soprattutto dal fatto che quanto prodotto fino a quel momento dell’Universo Espanso, romanzi e videogiochi inclusi, sarebbero stati dichiarati fuori canone e ghettizzati sotto l’etichetta Legends, in favore di un nuovo canone che andasse incontro ai bisogni dei nuovi film. Da una parte li capivo anche ma la cosa non mi piacque, aggiungiamoci che le nuove serie annunciate non solo si sarebbero focalizzate sui protagonisti della trilogia originale ma avrebbero anche coperto il vuoto tra un film e l’altro, e nonostante i nomi grossi coinvolti nel progetto ne avevo già noia, quindi una volta giunti nel bel paese per la solita Panini Comics non li presi, nè in spillato nè in volume, l’unico strappo alla regola lo feci con una dimenticabilissima miniserie dedicata a Phasma, ma giusto per i disegni del nostro Checchetto.

Si arriva però a fine 2019, mi ritrovo in una libreria e nella sezione fumetti mi casca l’occhio sul volume Star Wars: la saga di Darth Vader 1 della collana Oscar Ink di Mondadori, lo sfoglio, rimango impressionato dai disegni e soprattutto dal prezzo, 19 euro per 300 pagine contenenti i primi dodici numeri originali. Un prezzaccio considerando che i due volumi Panini Comics con i medesimi episodi costano circa 13 euro l’uno. Mi convinco. Mettiamoci che in cassa me lo han fatto pagare solo 14 e il gioco è fatto.

E niente, una volta iniziata la lettura mi sono trovato semplicemente di fronte al più bel fumetto di Star Wars che io abbia mai letto. Attenzione, lo ripeto, che io abbia mai letto, non significa che li ho letti tutti ma tra quelli che ho avuto modo di leggere è davvero il migliore.

Partiamo col parlare dei disegni di Salvador Larroca, disegnatore spagnolo che ebbi il piacere di conoscere sulle pagine di X-Treme X-Men nell’ormai non più molto vicino 2002, e già allora mi piaceva molto. Oggi penso Larroca sia nato per disegnare Darth Vader. Vader è un personaggio già carismatico di suo, la saga infondo girava intorno al suo personaggio e praticamente si vende da solo, eppure Larroca è riuscito ad infondere personalità ad un vero e proprio gigante rendendolo ancora più terrificante e minaccioso. Lo storytelling è semplice ma diretto, ordinato e pulito, i colori di Edgar Delgado risaltano perfettamente lo stile del disegnatore spagnolo. A completare il tutto abbiamo le splendide copertine di Adi Granov.

La storia invece è affidata a Kieron Gillen, autore britannico noto per la sua serie The Wicked+The Divine per la Image (che personalmente non ho letto) ma anche per diversi lavori in Marvel come Uncanny X-Men, Journey Into Mystery, Iron Man e Young Avengers, lavori ho apprezzato senza trovarli eccellenti, escluso Journey Into Mystery, il suo piccolo Loki era semplicemente fantastico. Invece nel mondo di Star Wars e con Vader in particolare pare aver trovato la sua dimensione. La storia, che si colloca tra Una nuova speranza e L’Impero colpisce ancora, è piuttosto semplice e si fonda sugli intrighi e i tradimenti di Darth Vader alle spalle dell’Imperatore, che a sua volta complottava per eliminare il suo allievo (ricordiamoci che tra Sith funziona così), e tra i funzionari militari profani alla Forza. Insomma un House of Cards in salsa Star Wars. A tenere vivo l’interesse poi ci sono i nuovi personaggi introdotti appositamente per la serie, in primis la Dottoressa Aphra, dapprima alleato e agente di Vader, personaggio che poi si è conquistato una serie tutta sua scritta sempre da Gillen, e i due droidi psicopatici (si può definire psicopatica un intelligenza artificiale? chiediamolo ad HAL 9000) Triplo 0 e BT, controparti malvagie e distorte con il pallino per l’omicidio dei ben più noti C3PO e R2D2, il cui umorismo nero è la ciliegina sulla torta.

La serie di Gillen si compone di 25 albi originali raccolti da Mondadori in due volumi Oscar Ink che si presentano davvero bene (il secondo un po’ meno a dire il vero), cartonati con sovracoperta (le copertine non sono il massimo devo ammettere), ben rilegati e con una carta davvero ottima,

Titolo: Star Wars: la saga di Darth Vader vol.1 e 2
Edizione italiana: Oscar Ink, Mondadori, 2018-19
Edizione originale: Star Wars: Darth Vader #1-25, Marvel Comics, 2015-16
Storia: Kieron Gillen
Disegni: Salvador Larroca
Formato: cartonato con sovracoperta
Prezzo: € 19 (vol.1), 22 (vol.2)

Pubblicati da Panini Comics sullo spillato Darth Vader e in quattro volumi Star Wars Collection.

Un pensiero su “Star Wars: la saga di Darth Vader vol.1-2 – Recensione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.