Transformers: la seconda linea di giocattoli (1985) parte 1: Autobot

Transformers Box art 1985

Dopo il successo della prima linea di giocattoli il 1985 ha visto la proposta di Transformers raddoppiare letteralmente. I Diaclone e i Microchange esclusi dalla prima serie vennero utilizzati, così come diverse ricolorazioni del primo anno, vennero introdotti i primi Combiner, i Constructicons, e furono subito un successone, così come i Dinobot. A questi si andarono ad unire altri personaggi nati da accordi con altre società come Bandai ma dal momento che erano concorrenti della Takara questi non vennero inserite nella versione Giapponese del cartoon. Venne inoltre introdotto un vero e proprio marchio distintivo dei Transformers, il logo sensibile al calore, così da distinguerlo dalle copie.

(credit foto e info: tfwiki.net)

AUTOBOT MINI VEHICLES

Beachcomber

transformers-g1-beachcomber

Beachcomber si trasforma in un M1040 Chenowth “Hellfire” del 1982. Il modello ha diverse varianti minori, una con “Hasbro” impresso sul braccio sinistro (rimuovendo metà del motivo “mesh”) e uno senza (lasciando lì l’intera mesh). Più tardi, Beachcomber (insieme a tutti gli attuali Mini veicoli) venne confezionato con una mini-spia bonus.

Cosmos

transformers-g1-cosmos

Cosmos si trasforma in un disco volante stile Adamski, che è la rappresentazione giapponese degli UFO.

Powerglide

transformers-g1-powerglide

Powerglide si trasforma in un jet A-10 Thunderbolt II, noto con il soprannome di Warthog, deformato per mantenere le proporzioni con le Mini Car dell’anno precedente. Powerglide fu uno dei primi Autobot in modalità alternativa aerea e con più articolazioni rispetto agli altri mini veicoli.

Seaspray

transformers-g1-seaspray

Seaspray si trasforma in un hovercraft con due eliche.

Warpath

transformers-g1-warpath

Warpath si trasforma in un carro armato General Motors M551A1 Sheridan ARAAV.

JUMPSTARTERS

Topspin

transformers-g1-topspin

Topspin si trasforma in una specie di veicolo anfibio, dotato di un motore pull back che lo spinge in avanti e a fine corsa lo trasforma in robot.

Twin Twist

transformers-g1-twin-twist

Twin Twist si trasforma in una doppia trivella, dotato di motore pull back come Topspin.

AUTOBOT CARS

Grapple

transformers-g1-grapple

Grapple si trasforma in una gru basata sullo stesso camion Diaclone da cui è derivato il Transformer Inferno, ovvero il Mitsubishi Fuso.

Hoist

transformers-g1-hoist

Hoist è un retool di Trailbreaker dell’anno prima con un apparato a rimorchio in sostituzione del tettuccio del pick up. Si trasforma in un Toyota Hi-Lux.

Inferno

transformers-g1-inferno

Inferno si trasforma in un camion ancincendio Mistubishi Fuso serie F FT.

Red Alert

transformers-g1-red-alert

Redeco del Diaclone New Countach LP500S Police Car che a sua volta era una variante della New Countach LP500S (alla base di Sideswipe e Sunstreaker) ma invece di essere un’auto della polizia Red Alert era una discutibile auto dei pompieri.

Skids

transformers-g1-skids

Skids si trasforma in un Honda City Turbo.

Smokescreen

transformers-g1-smokescreen

Smokescreen si trasforma in una Datsun 280ZX Turbo, retool del modello usato per Prowl e Bluestreak.

Tracks

transformers-g1-tracks

Tracks si trasforma in una Corvette Stingray. La modalità veicolo di Tracks può trasformarsi ulteriormente in una modalità volo.

DINOBOTS

Grimlock

transformers-g1-grimlock

Grimlock deriva dalla linea Diaclone Dinosaur Series e può trasformarsi in un Tirannosauro. Rispetto alla versione originale, che prevedeva anche un pilota, ha subito qualche ricolorazione.

Slag

transformers-g1-slag

Slag si trasforma in un triceratopo robotico, come Grimlock ha una cabina che prevedeva un pilota.

Sludge

transformers-g1-sludge

Sludge si trasforma in un brontosauro, anche lui è dotato di cabina di pilotaggio nel petto.

Snarl

transformers-g1-snarl

Snarl si trasforma in uno stegosauro, le spine della coda furono ridotte per motivi di sicurezza.

Swoop

transformers-g1-swoop

Swoop si trasforma in uno pteranodonte.

AUTOBOT DELUXE VEHICLES

Roadbuster

transformers-g1-roadbuster

Roadbuster si trasforma in una jeep cybertroniana.

Whirl

transformers-g1-whirl

Whirl si trasforma in un elicottero cybertroniano simile al Bell AH-1 Cobra. Originariamente era l’Oberon Gazette della linea di giocattoli Dorvack Armored Trooper della Takatoku Toys.

AUTOBOT SCIENTIST

Perceptor

transformers-g1-perceptor

Perceptor è basato sul Micro Change MC-20 Micro Scope, può trasformarsi in un microscopio con un ingrandimento limitato a 14X, Può anche essere configurato in una terza modalità veicolare.

AUTOBOT COMMUNICATION

Blaster

transformers-g1-blaster

Blaster si trasforma in uno stereo Ghetto Blaster Boombox. Come Soundwave può ospitare al suo interno una cassetta transformers.

AUTOBOT AIR GUARDIAN

Jetfire

transformers-g1-jetfire

Jetfire è un redeco del Macross VF-1S Super Valkyrie della Takatoku Toys, può trasformarsi in tre modalità: robot, jet e una modalità intermedia, chiamata Gerwalk in Macross e Guardian in Robotech, in cui la modalità aereo è dotata di braccia e gambe.

AUTOBOT MOTORIZED DEFENSE BASE

Omega Supreme

transformers-g1-omega-supreme

Omega Supreme si trasforma in tre componenti separati: una base missilistica, un razzo e un carro armato. Omega Supreme deriva dalla società Toybox.

transformers bannerino

7 pensieri su “Transformers: la seconda linea di giocattoli (1985) parte 1: Autobot

  1. Il mitico Topspin! Io avevo la versione tarocca, con il rosso al posto del bianco e il blu scuro al posto dell’azzurro.
    Regalo del cugino di mio padre, poi qualche anno fa l’ho dato a mio nipote che mi ha sfasciato la gamba destra XD (ma va bene così, può anche buttarlo).
    Avevo anche Perceptor (ugualmente tarocco e ugualmente regalo di qualcuno) e Grimlock (la versione blu, quella che la Gig fece uscire a metà anni ’90).
    Inferno è sempre stato il mio preferito tra questi, senza dubbio 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.