Supercinema! presenta: X-Men Le Origini: Wolverine

x-men-origini-wolverine

Nuovo appuntamento con Supercinema! e quarto per quanto riguarda la saga cinematografica degli X-Men. A sto giro parliamo di X-Men le origini: Wolverine, concepito come primo film di una serie di spin off sulle origini di alcuni personaggi della saga, poi mai realizzato, nonché come primo film solista sul più popolare dei mutanti Marvel.

LA SCHEDA TECNICA

Titolo originale: X-Men Origins: Wolverine
Anno: 2009
Regia: Gavin Hood
Soggetto: dal fumetto Marvel Comics
Sceneggiatura: David Benioff, Skip Woods

IL CAST DI X-MEN LE ORIGINI: WOLVERINE

Hugh Jackman: James “Logan” Howlett/Wolverine
Liev Schreiber: Victor Creed/Sabretooth
Lynn Collins: Kayla Silverfox
Taylor Kitsch: Remy LeBeau/Gambit
Ryan Reynolds: Wade Wilson/Deadpool
Danny Huston: William Stryker
Will.I.Am: John Wraith
Daniel Henney: David North/Agente Zero
Kevin Durand: Fred J. Dukes/Blob
Dominic Monaghan: Chris Bradley/Bolt
Tim Pocock: Scott Summers
Patrick Stewart: Charles Xavier (cameo)

Nel film compare anche un personaggio ispirato ad Emma Frost chiamato semplicemente Emma come sorella di Silverfox interpretato da Tahyna Tozzi.

LA TRAMA IN BREVE

1845. James Howlett è un bambino che scopre nel peggiore dei modi di essere figlio del giardiniere della sua ricca famiglia, Thomas Logan, e un mutante, nonché fratellastro del suo unico amico Victor, anch’esso un mutante. Dopo aver ucciso il suo vero padre fugge con Victor, i due crescono insieme, invecchiando molto lentamente e combattono diverse battaglie a cavallo tra il XIX e il XX fino a quando Victor non inizia a dare eccessivo sfogo alla sua violenza sotto gli occhi contrariati di James. I due vengono così reclutati da William Stryker in una squadra per operazioni speciali composta da soli mutanti. L’ennesimo atto di violenza da parte del fratello porta James alla decisione di andarsene. Passano sei anni e James vive felice con Kayla ma il passato torna a tormentarlo. Stryker si presenta da lui dicendogli che qualcuno sta uccidendo i membri della squadra, quel qualcuno è proprio Victor e da li a poco ucciderà Kayla. James desideroso di vendetta accetta la proposta di Stryker a sottoporsi all’esperimento Arma X ma non tutto è come sembra…

ISPIRAZIONI E DIFFERENZE DAL FUMETTO

La parte iniziale si ispira essenzialmente a Wolverine: Origini di Paul Jenkins e Andy Kubert e ad Arma X di Barry Windsor-Smith, mischiandoli con elementi presi dalle storie di Chris Claremont sul personaggio.

Nel fumetto Wolverne: Origin il figlio del giardiniere non è Victor Creed ma Dog Logan, due personaggi distinti nei comics, e infatti non si spiega perché usi il cognome Creed diversamente da James che si fa chiamare Logan, e la storia si concentra molto sulla gioventù di James, cosa totalmente omessa nel film, purtroppo aggiungerei.

Da Arma X prende la parte relativa all’esperimento che ha dotato Wolverine dell’adamantio ma tutta la dinamica è diversa, soprattutto il fatto che nel fumetto Logan perde subito la memoria dopo l’esperimento, ed evitando tutta la violenza esplicita.

Come già detto nei fumetti Victor Creed non è fratello di Wolverine, William Stryker non ha niente a che fare con il programma Arma X, Wade Wilson è stato totalmente modificato, nell’aspetto quanto nei poteri.

Seguono tanti piccoli cambiamenti, accenno solo ai coniugi Hudson che sono un chiaro riferimento agli ex compagni di Alpha Flight di Wolverine, Guardiano e Vindicator, o l’Agente Zero, che nei fumetti prima era il mutante conosciuto con il nome di Maverick e capace di emettere energia.

COMMENTO SUL FILM

Devo ammettere che diversamente da X-Men: conflitto finale questo film all’epoca non mi dispiacque affatto ma col tempo il mio giudizio è andato calando e nel rivederlo per questo articolo non ho potuto fare a meno di pensare a quanto sia invecchiato male nella messa in scena, oltre a partire da basi davvero poco solide, nonostante il buon materiale di partenza a disposizione come quel gioiello di Arma X. Non lo definirei nemmeno un film brutto in senso stretto, per essere del 2009 sembra in ritardo di oltre un decennio, e il primo X-Men del 2000 era anni luce avanti, e pensare che solo un anno prima erano usciti Iron Man e il Cavaliere Oscuro alzando in un modo e nell’altro l’asticella dei cinecomics, mi dispiace dirlo ma questo primo film solista di Wolverine pare un film della domenica di Italia 1. La trama è scialba, prende elementi ed eventi fondamentali del personaggio e ne fa un mischione mal riuscito, non si addentra mai veramente nella psicologia di Wolverine, come meriterebbero invece le storie originali, riducendosi ad una sequenza di scontri a mo di videogioco picchiaduro fino alla battaglia con il boss finale. Tutto il resto succede un po’ perché sì, si vuole citare questa o quella cosa, questo o quel personaggio e allora succedono cose al limite del ridicolo, come lo scontro con Blob sul ring o l’agghiacciante combattimento con Gambit, fino al voltafaccia di Victor Creed con la scusa che “se qualcuno lo deve uccidere quello deve essere lui”, cosa di per sé non malvagia ma praticamente immotivata, il legame tra i due non è stato ben definito per giustificare questa scelta, anche se ammetto di continuare ad apprezzare lo scontro finale a tre con lo pseudo Deadpool di fine livello, e sulla terribile scelta di modificare in modo così radicale un personaggio fan favorite come il mercenario chiacchierone trasformandolo in questo mash up di personaggi ci sarebbe da stendere un velo pietoso, un vero e proprio autogol. Ed essendo ambientato prima della trilogia originale iniziano i problemi di continuity, come l’inserimento forzato di un giovane Ciclope. Non si salvano nemmeno gli effetti speciali, gli artigli in CGI nel bagno della famiglia Hudson sono qualcosa di terribile!
Qualcosa di buono lo troviamo? Hugh Jackman sempre più nella parte, ma ancora castrato dal rating, e Liev Schreiber è un Victor Creed migliore di quello di Tyler Mane del primo X-Men, non che ci volesse molto a dirla tutta ma è ben calato nella parte, purtroppo è la parte a non essere all’altezza.

Altro sugli X-Men cinematografici…

X-Men
X-Men 2
X-Men: conflitto finale
X-Men: giorni di un futuro passato
X-Men: Apocalisse
X-Men: Dark Phoenix
Deadpool
Deadpool 2
Logan

…e televisivi

Legion stagione 1
The Gifted stagione 1

3 pensieri su “Supercinema! presenta: X-Men Le Origini: Wolverine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.