Informazioni su ClariceLecter

Lettrice di fumetti e libri in primis, amante di film (animati, fantasy, storici o thriller in particolare), me la cavicchio con i videogiochi ma non sono una super appassionata. Inguaribile romantica.. basta che nessuno se ne accorga troppo, chiaramente!

Batman: Cavaliere Bianco – Recensione

batman-cavaliere-bianco-vol-1-dc-black-label

Batman: Cavaliere Bianco segue le gesta dell’uomo conosciuto come Jack Napier, impegnato nella missione di lenire le ferite della città che fino a poco tempo prima terrorizzava. Dopo essersi riconciliato con la sua vecchia partner Harley Quinn, Jack mette in campo una strategia tesa a screditare le persona che egli vede come il vero nemico di Gotham: Batman. La sua crociata mette a nudo decenni di corruzione all’interno della polizia locale, e trasforma Napier in consigliere comunale ed eroe cittadino. Ma quando i peccati del suo passato torneranno a presentargli il conto, la distinzione tra salvatore e distruttore verrà meno sia per Joker che per Batman… Continua a leggere

Lunga vita a The Walking Dead!

193

Negli ultimi vent’anni i media hanno avuto cambiamenti radicali sia nel progredire che nel retrocedere, oserei dire che ciò sia avvenuto in egual misura e il mondo del fumetto non è stato certo da meno. Quello che risalta più all’occhio è sicuramente la maggiore attenzione che ottengono oggi titoli e case editrici indipendenti dal più accessibile e celebre genere mainstream supereroistico (DC e Marvel su tutti), non che una Image o una Dark Horse non abbiano testate che lo siano altrettanto nella pratica, tuttavia i fumetti costruiti su idee del singolo autore o disegnatore oggi vantano di attenzioni speciali, di approfondimenti, addirittura di una maggiore pubblicità e fiducia da parte del pubblico, ammettiamolo nonostante i tanti successi della DC-Vertigo negli anni, che contribuirono a spezzare il ritmo incessante e soffocante delle tutine aderenti, non si riusciva comunque a immaginare una così grande apertura del pubblico più generico verso questo tipo di prodotti non necessariamente tutti più maturi ma la maggioranza, rimaneva un genere di nicchia che viveva di passaparola tra lettori o fumettari di fiducia su cui al massimo esercitare il proprio snobismo, se oggi anche solo grazie a un po’ di pubblicità e alla giusta sinossi il ragazzino di turno si lascia coinvolgere facilmente da qualcuno che non spara ragnatele o ha l’auto superfiga lo si deve più che altro a un titolo, piaccia o meno, sopravvalutato o meritevole, commercialata o poesia, il fumetto che più è stato capace in questi ultimi 16 anni di dare filo da torcere tramite numeri di vendita e merchandise agli imperi imprescindibili che si sono a loro volta dovuti adattare al fenomeno: la storia semplice di un ormai ex sceriffo e un gruppo di persone che d’improvviso sono costretti a vivere in un mondo di morti, in mezzo agli zombie le avventure di Rick Grimes, famiglia e soci ci hanno raccontato le relazioni e i sentimenti umani in un tipo di storia che se ne fregava di cause scientifiche o razionali, riportando l’horror al suo genere base e solitamente più potente, quello metaforico del malessere, dei sentimenti, della cattiveria, della crescita, della sopravvivenza e della mancanza. Questo è The Walking Dead di Robert Kirkman, cominciato nell’Ottobre del 2003 e conclusosi col numero 193 il 3 Luglio 2019… e questo è il saluto che voglio dedicare all’ultima serie di fumetti a cui abbia veramente voluto bene. Continua a leggere

Sam: il controverso finale di Orfani

orfani-nemesi

Con un notevole ritardo torniamo a parlare di Orfani, la serie ideata da Roberto Recchioni e Emiliano Mammucari, nell’edizione in allegato con La Gazzetta dello Sport e Il Corriere della Sera con la sesta e ultima stagione intitolata Sam. Continua a leggere

Jughead vol. 1-3 recensione

jughead jones fumetto

“È il miglior amico di Archie! Il terrore degli hamburger (e della pizza, dei gelati, delle patatine fritte…)! L’eroe di cui Riverdale ha bisogno!
Quando le oscure trame del nuovo preside del liceo di Riverdale minacciano il suo stile di vita e il suo approvvigionamento quotidiano di hamburger, Jughead Jones getta tutta la sua (considerevole) astuzia nella mischia per salvare la sua “amata” scuola e i suoi amici, in un turbine di azione, citazioni pop, umorismo surreale e hamburger!”

Di tutta la squinternata banda di Riverdale è inutile dire che il personaggio più carismatico e interessante sia rimasto negli anni proprio lui: Jughead Jones, il nostro amante del cibo spazzatura preferito dallo stomaco a capienza infinita.  Continua a leggere

Angel: Dopo la Caduta – Recensione

angel fumetti sesta stagione

Facendo un piccolo passo indietro nella cronologia degli eventi, dalla già recensita ottava stagione di Buffy, il vampiro Angel, primo amore della cacciatrice ed eroe (o anti eroe dipende dai punti di vista) indiscusso delle notti di Los Angeles, prima di apparire nella serie canonica della celebre ex ne passa decisamente di cotte e di crude! Continua a leggere

Sand Land – Recensione

sand land akira toriyama manga

Akira Toriyama è entrato a far parte dei mangaka più conosciuti del mondo prima grazie al comico Dottor Slump & Arale poi trovando la consacrazione con Dragon Ball, tuttavia è autore di alcune brevissime storie che in Italia sono state edite da Star Comics in due comodi volumetti dal titolo Akira Toriyama Menu à la Carte, di un libro illustrato per bimbi inedito Toccio the Angeldella brevissima Cross Epoch in collaborazione con Eiichiro Oda (One Piece) e di mini serie stampate a parte: Cowa!, Kajika, Sand Land, Nekomajin, Jaco The Galactic Patrolman, Katsura/Akira in collaborazione con Masakazu Katsura (Video Girl Ai, Zetman etc..) e Kintoki inedito in Italia.  Continua a leggere

Buffy The Vampire Slayer Stagione 8 – Recensione

buffy ottava stagione fumetti

La celebre e cult serie tv messa in piedi da Joss Whedon dopo il dimenticabile omonimo film, Buffy The Vampire Slayer andata in onda dal 1997 al 2003 durata 7 stagioni composte da 144 episodi (assieme all’altrettanto riuscito spin-off Angel, protrattosi per 5 stagioni dal 1999 al 2004), indubbio capolavoro a suo tempo che contribuì a creare un nuovo genere seriale fantasy e che assieme a poche altre memorabili serie tv cambiò la storia del piccolo schermo per argomenti e modo di trattarli, nel 2007 sbarca canonicamente nel mondo dei fumetti con l’ottava stagione ri-accolta in casa Dark Horse che non l’ha poi più abbandonata.  Continua a leggere

The New Legends of Monkey – mini recensione

the new legends of monkey netflix

The New Legends of Monkey è una serie tv australiana di genere fantasy/avventura co-prodotta da Netflix, ABC Me e TVNZ, composta da 10 episodi della durata di circa 30 minuti ed ispirata al celebre testo cinese del “Viaggio in Occidente“.

“Alla ricerca di sette scritture sacre per salvare il mondo dal male, un’impavida ragazza libera un dio pietrificato chiamato Re Monkey.
Anche se i suoi poteri non sono all’altezza, il suo ego non si ferma, come la volontà di liberare il mondo dai demoni.” 

Continua a leggere

Avengers: Infinity War – La mini recensione (no spoiler)

avengers-infinity war-poster

La Minirecensione perché? Stiamo parlando dopotutto dell’inizio della fine, dell’apice della narrativa cinematografica Marvel dopo dieci anni di successi (più o meno sentiti a seconda dei casi), della prima parte di quello che è film più ambizioso di sempre sui supereroi, perciò di cose da dire ce ne sarebbero quindi perché mini? Semplice… perché questo film è PERFETTO! E perché sarebbe difficile non spoilerare per parlarne come si deve vista la quantità di roba che propone.

Continua a leggere