Ghostbusters: Legacy – Recensione

Ghostbusters: Legacy è un po’ come quando dopo tanto tempo ci si rivede con dei vecchi amici in occasioni spiacevoli e si finisce inevitabilmente col pensare al tempo perso lontano gli uni dagli altri, alle infinite occasioni sprecate nel frattempo. Sembra che sia dovuto morire Harold Ramis, e fallire clamorosamente un tentativo di reboot del franchise, per far sì che un terzo Ghostbusters vedesse la luce, e per questo motivo non riesco proprio ad unirmi al coro di entusiasmo che ha accolto il film di Jason Reitman, figlio di quell’Ivan che diresse i primi due iconici film.

Continua a leggere

Eternals – Recensione

Chloé Zhao non ha mai nascosto la sua ammirazione e ispirazione per il lavoro svolto da Zack Snyder su Man of Steel ed è naturale che questi abbia poi influenzato a sua volta la regista cinese per il suo Eternals, nel bene e nel male.

Continua a leggere

Resident Evil: The Final Chapter – Recensione

E con notevole ritardo siamo finalmente giunti alla fine di questo viaggio attraverso la saga cinematografica ispirata al celebre videogioco survival horror di Capcom, Resident Evil: The Final Chapter chiude definitivamente la più lunga serie di film tratta da un videogioco. Ma dopo quattordici anni e sei film cosa ci rimane di Resident Evil? A questa domanda vediamo di rispondere dopo.

Continua a leggere

Venom: la furia di Carnage – Recensione

Sono andato a vedere Venom: la furia di Carnage con le aspettative sotto lo zero, dopo la delusione del primo film sapevo che me ne sarei pentito. Mi dicevo che c’era Carnage, un personaggio che mi piace, mi dicevo che lo interpreta Woody Harrelson, magari un tantinello in là con gli anni per il personaggio ma pur sempre uno dei miei attori preferiti, mi dicevo che lo faccio per amore del cinema che dopo questo periodo di crisi hanno bisogno di pubblico. Ma sin dai primi minuti, dove vediamo Tom Hardy battibeccare con una gelatina nera in CGI, ho provato un profondo imbarazzo, era molto peggio di quanto mi aspettassi.

Continua a leggere

Resident Evil: Retribution – Recensione

Pensavo di chiudere la saga di Resident Evil molto prima e invece arrivo a parlare del quinto episodio a quasi un mese e mezzo di distanza dall’ultimo articolo e devo confessare che mi è sempre più difficile trovare qualcosa da dire e non scadere nella ripetitività per una serie di film che della ripetitività ha fatto il suo cavallo di battaglia, mi riservo di aggiungere altro per questo franchise giusto per il gran finale.
Resident Evil: Retribution è ancora una volta scritto e diretto da Paul W.S. Anderson e interpretato da sua moglie, Milla Jovovich, ormai totalmente immersa nel personaggio di Alice.

Continua a leggere

Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli – Recensione

Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli è inaspettatamente arrivato a tanto così dal diventare uno dei miei film Marvel Studios preferiti di sempre ma per poco non ci è riuscito. Non l’avrei mai detto per un film basato su uno dei personaggi minori della Marvel che conosco molto poco, non che non credessi in un eventuale successo del film stesso, dopotutto finora hanno ben dimostrato di riuscire a far amare dal pubblico persino un procione parlante con un caratteraccio.

Continua a leggere

Resident Evil: Afterlife – Recensione

Per Resident Evil: Afterlife, quarto film della saga cinematografica ispirata al celebre videogioco survival horror di Capcom uscito nel 2010, Paul W.S. Anderson torna alla regia e da qui in poi non mollerà più quella che è diventata a tutti gli effetti la sua creatura.
Passato un anno dagli eventi di Extinction troviamo la Alice di Milla Jovovich e i suoi cloni impegnate ad assaltare il quartier generale della Umbrella Corporation nel sottosuolo di Tokyo, è una sequenza piuttosto folle, e non necessariamente in senso buono, ad un certo punto è tutto uno spararsi a casaccio con le braccia tese, la cosa sicura è che gli uomini della Umbrella hanno una mira scarsa. E dire che la sequenza di apertura del film in cui vediamo come si sia propagato il virus a Tokyo è molto bella.

Continua a leggere

Mobile Suit Gundam: il contrattacco di Char – Recensione

Alla fine di Z Gundam avevamo lasciato Char Aznable sconfitto da Haman Kahn e creduto morto, mentre in realtà lo si scopre poi alla deriva nello spazio a bordo del suo Mobile Suit. Lo ritroviamo poi in Mobile Suit Gundam: il contrattacco di Char, primo lungometraggio originale dedicato al mondo di Gundam uscito nel 1988 che funge da conclusione alla storyline originale.

Continua a leggere

Resident Evil: Extinction – Recensione

Nuovo Resident Evil, nuovo regista, ma sempre con Paul W.S. Anderson a scrivere la storia. Se Apocalypse segna la svolta all’action trash, Resident Evil: Extinction segna la svolta definitiva della saga cinematografica staccandosi totalmente dalla narrazione dei videogiochi Capcom. Questa volta alla regia troviamo Russell Mulcahy, famoso per film cult come Highlander e sequel e The Shadow con Alec Baldwin.

Continua a leggere

Resident Evil: Apocalypse – Recensione

Resident Evil: Apocalypse (2004) inizia esattamente dove era finito il primo, anzi pure un po’ prima per ricollegarsi poi con il fiale che rivediamo dopo i primi minuti. Paul W.S. Anderson scrive un sequel basato essenzialmente su Resident Evil 3 ma essendo impegnato sul set di Alien vs Predator cede la regia ad Alexander Witt.
Direttore di seconda unità in svariati film di successo e collaboratore di Ridley Scott, Witt debutta alla regia proprio con Apocalypse, che ad oggi rimane il suo unico film, e il risultato è semi disastroso.

Continua a leggere