The Falcon and the Winter Soldier – Recensione

The Falcon and the Winter Soldier poster

Quando un anziano Steve Rogers nell’epilogo di Avengers: Endgame consegnò lo scudo a Sam Wilson e non a Bucky storsi il naso. Non perché non ritenessi degno il personaggio dello scudo, dopotutto nei fumetti entrambi hanno indossato il costume di Captain America in sostituzione dell’originale, peggio perché un nero non è degno di portarlo, semplicemente perché il legame tra Steve e Bucky era semplicemente più forte di quello tra Steve e Sam, almeno per quello che ci hanno mostrato al cinema, dopotutto Captain America in Civil War mise tutto in discussione, il suo ruolo come simbolo e leader degli Avengers, pur di salvare il suo amico, e comunque è un fatto, Bucky e Steve sono come fratelli, si conoscono sin da bambini, il loro rapporto non è paragonabile a quello instaurato con Falcon, che comunque non è meno vero. Ma se c’è una cosa che ai Marvel Studios han sempre fatto è pensare a far funzionare al meglio la loro macchina da soldi, cercando di far quadrare sempre il tutto, con un occhio di riguardo ai fan dei fumetti e guardando al futuro rimescolando le carte in tavola per offrire un punto di vista inedito. Ed è qui che The Falcon and the Winter Soldier trova il suo senso di esistere, pur rimanendo una serie tv più canonica di quanto non lo fosse WandaVision.

Continua a leggere

Captain America: Civil War – Recensione

civil warCaptain America: Civil War è davvero fantastico, quasi perfetto. Ma non il migliore della saga. Almeno non per noi. Sicuramente tra i migliori dell’intero franchise, forse appena sotto a The Winter Soldier e al fin troppo sottovalutato Iron Man 3. Indubbiamente è il miglior film degli Avengers.

Ma quindi è un film su Captain America o sugli Avengers? Entrambe le cose. Qualcuno lo ha definito come un Avengers 2.5 ma personalmente lo definirei meglio chiamandolo Captain America & The Avengers.

Il film si ispira ad una delle più importanti storie a fumetti della Marvel moderna (se ne parlava qui) in cui ci si interrogava sulla legittimità delle azioni dei superumani e sul ruolo dei superumani stessi, con un pizzico della serie solista del Winter Soldier di Ed Brubaker. Il film dei fratelli Russo contestualizza questi quesiti nell’universo cinematografico con le dovute differenze e modifiche senza però snaturarne lo spirito Continua a leggere

Avengers: Age of Ultron – Recensione spoiler

Avengers Age of Ultron posterLa parola chiave di questo film potrebbe essere: visione, la pellicola infatti ci presenta perfettamente una visione di probabili eventi futuri, e una visione di devastanti eventi passati, lo so, per ora sembra tutto ripetitivo e poco chiaro, perciò non serve che fare un passo indietro a tutto.

Cominciamo dall’inizio.

Nel 2012 avviene un “miracolo nerd”, per la prima volta con “Avengers” i Marvel Studios portano una squadra di supereroi riunita tutta nello stesso film, proprio come nella sua controparte cartacea, non importa da quale periodo o caratterizazione si prenda spunto, il risultato era un sogno che si avverava in qualunque caso. Continua a leggere

Captain America: The Winter Soldier – La quasi recensione e alcune riflessioni

captain-america-the-winter-soldier-international“Non sembra un film Disney!”
– il nerd medio sul web parlando di Captain America: The Winter Soldier

Certo, perchè la Marvel è Disney quanto lo è Lost (la famosa serie tv) e non lo dico a caso perchè Lost era prodotto dalla ABC che, udite udite, è proprietà della Disney. Lo stesso vale per i film prodotti dalla Touchstone pictures. Poi che in film Disney come The Lone Ranger se il cattivo della situazione si mangia il cuore delle sue vittime poco importa, l’attenzione del critico della domenica è tutto sul logo Disney. O se Iron Man minacci di morte un terrorista in diretta tv. Continua a leggere