Mortal Kombat: Legacy

L’11 Aprile 2011, pochi giorni prima dell’uscita del nono titolo della saga picchiaduro Mortal Kombat, venne pubblicato sul canale YouTube di Machinima la webserie Mortal Kombat: Legacy.
Realizzata dal regista Kevin Tancharoen, il cui curriculum cinematografico annovera pochissimi titoli come il remake di Saranno Famosi e Glee: The 3D Concert ma tantissime serie televisive, la webserie nasce da un cortometraggio, sempre realizzato dal regista allo scopo di convincere la Warner Bros. a produrre una nuova trasposizione cinematografica, intitolato Mortal Kombat: Rebirth.

Continua a leggere

Tekken – il film: il ragazzo dal pantalone di fuoco

Tekken il film

Arriva il giorno in cui ognuno di noi deve affrontare il demone che è in noi, e no, non parlo del gene del diavolo che affligge la famiglia Mishima in Tekken, no, nel mio caso il mio demone interiore era proprio il film di Tekken che uscito nell’ormai lontano 2009 non avevo mai avuto occasione di vedere… fino a pochi giorni fa!
Tekken non ha bisogno di presentazione, è una famosa saga di videogiochi picchiaduro arcade creata da Namco nel 1994 e giunta oggi al settimo capitolo canonico più diversi spin off. La storia di Tekken gira intorno alla famiglia Mishima a cominciare dal tentativo di Heihachi Mishima, leader dell’impero finanziario Mishima Zaibatsu, di eliminare suo figlio appena bambino gettandolo in un dirupo. Diciassette anni dopo Heihachi organizza un torneo di arti marziali, il Tekken, ovvero il Re del pugno di ferro, a cui partecipano i più forti lottatori del globo, e tra di essi c’è anche suo figlio: Kazuya Mishima, contaminato dal potere del gene del diavolo che lo fa trasformare in Devil.

Continua a leggere

Mortal Kombat il film del 1995

Il successo di Mortal Kombat e Mortal Kombat II, con milioni di copie vendute per console e migliaia di cabinati sparsi per il mondo, finirono inevitabilmente per attirare l’attenzione di Hollywood che una volta fiutati i soldi mise subito in cantiere un film. Prodotto dalla New Line Cinema e diretto da un giovanissimo Paul W.S. Anderson, il film di Mortal Kombat uscì nei cinema americani nell’Agosto del 1995 (in quelli italiani arriverà solo a Novembre) e fu subito un successo, il primo vero film ispirato ad un videogioco di successo.
Ci avevano provato nei due anni precedenti con Super Mario Bros., Double Dragon e Street Fighter ma con risultati scadenti. Super Mario Bros. fu un flop, Double Dragon praticamente passato inosservato, un po’ meglio andò al rivale Street Fighter con Van Damme ma a parità di costi e guadagno non ci fu partita. Costato 18 milioni di dollari Mortal Kombat ne portò a casa ben 122, rimanendo ancorato al primo posto del box office americano per tre settimane. Flawless Victory

Continua a leggere