Mad Max: Fury Road – Recensione

Lo sanno un po’ tutti gli appassionati che Ken il guerriero è parzialmente ispirato alla saga di Mad Max, tra il look del protagonista, l’ambientazione e le gang di gente vestita male, pure io che fino all’altro ieri la cosa più vicino a Mad Max che avessi mai visto era il video California Love di Tupac, giuro. Ma forse non tutti sapranno che un altro manga a cui deve molto Ken il guerriero è Violence Jack di Go Nagai, il padre di Devilman, Mazinga, Goldrake e tanti altri, serie in cui il personaggio eponimo si muove in un Giappone post-Apocalittico devastato da un grande terremoto in cui regna letteralmente la violenza, tra lande deserte con bande di motociclisti, tribù, e città in rovina, la cui pubblicazione iniziò nel 1973, sei anni prima dell’uscita del primo Mad Max.
Dubito fortemente che George Miller all’epoca conoscesse il manga di Go Nagai ma la corsa di Violence Jack è stata così lunga probabilmente da aver fatto il giro e finendo inevitabilmente per essere influenzato a sua volta da Mad Max.

Continua a leggere

Prometheus – Recensione

prometheus posterA pochi giorni dalla lieta notizia che il regista del bellissimo District 9, Neill Blomkamp, dirigerà un nuovo film di Alien (che vedrà il ritorno anche di Sigourey Weaver) cogliamo l’occasione per tornare ad un paio di anni fa parlando di Prometheus, il discusso prequel (o presunto tale) della saga di Ridley Scott. Quanto segue è una versione aggiornata di quanto scritto in altri lidi all’uscita del film. Continua a leggere