The Suicide Squad di James Gunn

The Suicide Squad poster film DC

Se una decina di anni fa mi avessero detto che avremmo visto ben due film sulla Suicide Squad della DC Comics prima di uno dedicato ad un eroe come Flash non ci avrei mai creduto e invece eccoci qua a parlare di The Suicide Squad di James Gunn.

Continua a leggere “The Suicide Squad di James Gunn”

Venom: la furia di Carnage – Recensione

Sono andato a vedere Venom: la furia di Carnage con le aspettative sotto lo zero, dopo la delusione del primo film sapevo che me ne sarei pentito. Mi dicevo che c’era Carnage, un personaggio che mi piace, mi dicevo che lo interpreta Woody Harrelson, magari un tantinello in là con gli anni per il personaggio ma pur sempre uno dei miei attori preferiti, mi dicevo che lo faccio per amore del cinema che dopo questo periodo di crisi hanno bisogno di pubblico. Ma sin dai primi minuti, dove vediamo Tom Hardy battibeccare con una gelatina nera in CGI, ho provato un profondo imbarazzo, era molto peggio di quanto mi aspettassi.

Continua a leggere “Venom: la furia di Carnage – Recensione”

Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli – Recensione

Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli è inaspettatamente arrivato a tanto così dal diventare uno dei miei film Marvel Studios preferiti di sempre ma per poco non ci è riuscito. Non l’avrei mai detto per un film basato su uno dei personaggi minori della Marvel che conosco molto poco, non che non credessi in un eventuale successo del film stesso, dopotutto finora hanno ben dimostrato di riuscire a far amare dal pubblico persino un procione parlante con un caratteraccio.

Continua a leggere “Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli – Recensione”

Zack Snyder’s Justice League – Recensione

Non sono mai stato un sostenitore della cosiddetta Snyder’s Cut di Justice League, non l’ho mai nascosto. Non tanto perché contrario a vedere la versione voluta da Zack Snyder quanto per il semplice fatto che il movimento Release the Snyder’s Cut partiva da presupposti sbagliati, su tutti l’imputare a Joss Whedon colpe che in realtà non aveva, non totalmente almeno, come se il creatore di Buffy si fosse intrufolato negli studi della Warner Bros. di nascosto e avesse rubato e modificato di testa sua il film. Non è andata esattamente così e questa nuova versione lo dimostra, chi dice il contrario mente a se stesso sapendo di mentire.
Personalmente apprezzai la versione cinematografica di Justice League, l’apprezzai nella sua mediocrità chiaramente, perché non era un brutto film, solo mediocre. Il problema è che non ti puoi permettere di realizzare un film mediocre quando metti per la prima volta insieme personaggi del calibro di Superman, Batman, Wonder Woman e Flash (Aquaman era ancora considerato uno sfigato e Cyborg non se lo filava nessuno). Ma la colpa non fu di Whedon, ma solo della Warner Bros che impose dei cambiamenti.

Continua a leggere “Zack Snyder’s Justice League – Recensione”

Birds of Prey e la fantasmagorica confusione della DC Films

Suicide Squad del 2016 non fu un flop in termini economici ma venne accolto a pernacchie praticamente da tutto il web, salvo qualche eccezione come i fanboy irriducibili che tifano DC come degli hooligans per cui tutto è sempre bello, figo e maturo.
Di quel film però tutti, o quasi, apprezzarono la performance di Margot Robbie nei panni di Harley Quinn, peccato che si tratti dell’Harley Quinn sbagliata, ovvero la wannabe Deadpool nata nel 2011 che di fatto sostituì il personaggio omonimo creato da Paul Dini e Bruce Timm nel 1991 perché una fetta di lettori sensibili non possono vedere una donna sprofondare in una relazione malsana e tossica senza via di uscita, dimenticando o ignorando che la Harley originale non fosse vittima di nessuno, anzi era essenzialmente una stalker e gli stalker da che io ricordi, non sono mai le vittime, ma potrei anche sbagliarmi! Per intenderci togliere l’interesse amoroso, ma sarebbe meglio parlare di ossessione, ad Harley è come togliere la famosa moneta a Due Facce, perché guai oggi a raccontare storie controverse, non sia mai che qualcuno del pubblico possa indignarsi. (“I bambini! Perché nessuno pensa ai bambini?”)

Continua a leggere “Birds of Prey e la fantasmagorica confusione della DC Films”

Bloodshot – Recensione

Da una decina di anni ormai i cinecomics sono una realtà più che consolidata ad Hollywood e salvo qualche scivolone sono sempre fonte di grandi guadagni, logico che prima o poi altri al di fuori di Marvel e DC decidessero di salire sul carro dei vincitori, come la Valiant, editore americano che è stato protagonista di un rilancio nel 2012 e per il loro esordio cinematografico hanno pensato ad uno dei loro personaggi di punta, Bloodshot, che si presenta al pubblico con il volto di una super star del cinema action come Vin Diesel e diretto da David S.F. Wilson, all’esordio come regista.

Continua a leggere “Bloodshot – Recensione”

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑