Split – La pseudo recensione

split-poster

A pochi giorni dall’uscita di Glass nei cinema nostrani facciamo due chiacchiere su Split di M. Night Shyamalan uscito nelle sale nel 2016 e liberamente ispirato alla storia di Billy Milligan, un criminale affetto da disturbo dissociativo d’identità (ben 24 identità diverse), che negli anni ’70 rapì, stuprò e rapinò tre studentesse universitarie per poi essere assolto per infermità mentale. Continua a leggere

Annunci

Unbreakable – La pseudo recensione

Unbreakable - il predestinato

È il 2000 quando esce al cinema Unbreakable di M. Night Shyamalan e tu, che all’epoca hai 15 anni, non lo vedi, lo lasci andare un po’ così. Non che ti interessasse, all’epoca non c’era internet a bombardare il potenziale spettatore di informazioni più o meno importanti sul film di turno, a dirla tutta nemmeno sapevi di cosa parlasse. Diciassette anni dopo esce al cinema Split, ultima fatica dello stesso acclamato regista di cui nel frattempo hai visto solo due film, Il Sesto Senso, che lo ha definitivamente lanciato precedente ad Unbreakable, e Lady In The Water del 2006, il resto hai continuato a snobbarlo, almeno fino ad una settimana fa quando hai visto per la prima volta Signs sul quale dopo ci soffermeremo un momento. Continua a leggere