Ghostbusters: Legacy – Recensione

Ghostbusters: Legacy è un po’ come quando dopo tanto tempo ci si rivede con dei vecchi amici in occasioni spiacevoli e si finisce inevitabilmente col pensare al tempo perso lontano gli uni dagli altri, alle infinite occasioni sprecate nel frattempo. Sembra che sia dovuto morire Harold Ramis, e fallire clamorosamente un tentativo di reboot del franchise, per far sì che un terzo Ghostbusters vedesse la luce, e per questo motivo non riesco proprio ad unirmi al coro di entusiasmo che ha accolto il film di Jason Reitman, figlio di quell’Ivan che diresse i primi due iconici film.

Continua a leggere

Ghostbusters vol.1 e 2 – recensione del fumetto IDW

Ghostbusters vol.1: l'uomo nello specchio

I Ghostbusters non hanno bisogno di presentazioni, tutti, ma proprio tutti sanno chi sono. Ma forse non tutti sanno che negli USA gli Acchiappafantasmi sono pubblicati a fumetti in mini serie e one-shot dal 2008 dall’editore IDW, che ultimamente si è specializzata nel produrre fumetti su licenza, un po’ come faceva la Dark Horse qualche anno fa, tra cui possiamo trovare titoli quali X-Files, Teenage Mutant Ninja Turtles, G.I. Joe, M.A.S.K. e soprattutto Transformers, uno dei miei titoli preferiti del momento in assoluto! (qui la recensione del primo volume italiano). Forse ancora meno persone sapranno che questi fumetti della IDW sono pubblicati anche in suolo italico da questo sconosciuto editore chiamato Ed. Flamival che ahimè vende solo tramite il proprio sito e più di recente dal sito Star Shop, quindi irreperibile da qualsiasi altra parte se non alle fiere a cui partecipa Ghostbusters Italia da cui ho acquistato i primi due volumi (di 4) della serie, scelta editoriale un po’ strana in cui non voglio addentrarmi. Continua a leggere

Ghostbusters – Minirecensione 

ghostbusters

Il reboot al femminile di Ghostbusters scatenò un sacco di polemiche da parte del pubblico per due motivi

1) si andava a toccare un classico del cinema nerd e non

2) secondo alcuni, troppi, delle donne non potevano fare le Acchiappafantasmi

Una volta uscito è stato inevitabilmente un flop, per certi versi un flop annunciato, più per i pregiudizi che per altro. Ora che l’ho visto pure io posso affermare con certezza che si, questo Ghostbusters è brutto ma non per il cast femminile, sono aperto a vedere un punto di vista differente e da nessuna parte sta scritto che una donna non possa essere un Acchiappafantasmi, tantomeno perché si tratta di un reboot, dovrebbe essere scontato che un reboot o un remake non necessariamente debba rovinare il film originale, basti pensare a La Mosca o al recente Mad Max (poi che di questo reboot nello specifico non si sentisse il bisogno è un altro discorso) Ghostbusters è brutto in quanto tale.

Continua a leggere