Superhero Legacy: tutte le incarnazioni di Iron Man

Invincible Iron Man logo

CHI È IRON MAN?

Iron Man ormai oggi non ha più bisogno di presentazioni, il Vendicatore dorato sotto la cui maschera si nasconde l’industriale Anthony Stark, eroe creato nel 1963 da Stan Lee, Larry Lieber e Don Heck sulle pagine di Tales of Suspence. Membro fondatore dei Vendicatori il personaggio ha raggiunto una grande celebrità grazie alla versione cinematografica interpretata da Robert Downey Jr. ma forse non tutti sanno che Tony Stark non è stato il solo ad indossare l’armatura di Iron Man. Continua a leggere

Annunci

Tutti gli attori di Hulk

Hulk by Mike Deodato Jr.Quarto appuntamento con Tutti gli attori di, la rubrica che vuol far luce su tutti quegli attori che hanno interpretato un determinato supereroe nel corso degli anni. Dopo aver parlato di Flash, Wonder Woman e Spider-Man a sto giro tocca ad un altro eroe Marvel, l’incredibile Hulk, che diversamente dagli altri personaggi toccati non presenta alcuna sorpresa, quindi bene o male conoscerete un po’ tutte le versioni che vedremo, o almeno ne avrete sentito parlare. Al prossimo giro toccherà alla DC, poi ancora Marvel e così via, probabilmente alcuni personaggi saranno accoppiati a causa delle poche versioni che sono portate al cinema o in tv, ho stabilito che il numero minimo di interpretazioni per avere un articolo solista sono quattro, come in questo caso.  Continua a leggere

Civil War II – Recensione

Civil War II Marquez variant

Si è appena concluso CIVIL WAR II, l’ultima saga evento che ha sconvolto (per l’ennesima volta) l’universo Marvel, scritta da Brian Michael Bendis e disegnata da David Marquez, sequel della saga omonima del 2006 di Mark Millar e Steve McNiven, sfruttando l’uscita al cinema di Captain America: Civil War. Continua a leggere

Captain America: Civil War – Recensione

civil warCaptain America: Civil War è davvero fantastico, quasi perfetto. Ma non il migliore della saga. Almeno non per noi. Sicuramente tra i migliori dell’intero franchise, forse appena sotto a The Winter Soldier e al fin troppo sottovalutato Iron Man 3. Indubbiamente è il miglior film degli Avengers.

Ma quindi è un film su Captain America o sugli Avengers? Entrambe le cose. Qualcuno lo ha definito come un Avengers 2.5 ma personalmente lo definirei meglio chiamandolo Captain America & The Avengers.

Il film si ispira ad una delle più importanti storie a fumetti della Marvel moderna (se ne parlava qui) in cui ci si interrogava sulla legittimità delle azioni dei superumani e sul ruolo dei superumani stessi, con un pizzico della serie solista del Winter Soldier di Ed Brubaker. Il film dei fratelli Russo contestualizza questi quesiti nell’universo cinematografico con le dovute differenze e modifiche senza però snaturarne lo spirito Continua a leggere

Marvel Cinematic Universe: la guida

Marvel-studios-logoA quasi dieci anni dalla sua nascita il Marvel Cinematic Universe è ormai realtà. Mai prima si era visto al cinema un universo condiviso di tali proporzioni, un universo in cui i vari personaggi, esattamente come nei fumetti al quale si ispirano, convivono e interagiscono, un universo dove gli eventi dei vari film di cui sono protagonisti finiscono con l’intrecciarsi e le azioni dell’uno possono avere conseguenze per l’altro. Continua a leggere

Marvel Hip Hop Tribute

La Marvel ha deciso di omaggiare l’Hip Hop in una serie di variant cover ispirate alle cover di alcuni dischi classici del genere in occasione del grande rilancio del Nuovo Universo Marvel che sorgerà dalle ceneri di Secret Wars.
Volete scoprire a quali dischi si ispirano? Ecco la gallery!

[Clicca sulle immagini per sfogliare la gallery con le immagini grandi] Continua a leggere

Civil War

E TU DA CHE PARTE STAI? 
scritto da Alexander Reillycivil war

Il riferimento ai fatti che hanno sconvolto l’America agli inizi del nuovo millennio (ovvero l’attacco terroristico alle Twin Towers) è fin troppo chiaro ed evidente.

I tragici avvenimenti dell’11 settembre del 2001, oltre a produrre conseguenze immediate sul piano militare (la guerra all’Afghanistan), hanno anche prodotto rilevanti conseguenze sul piano ideologico e, allargando lo spettro, sul piano filosofico, traducendosi in interrogativi e riflessioni sulla natura della minaccia rappresentata dal fenomeno del terrorismo, sui modi con i quali affrontarla e sul delicato binomio libertà/sicurezza.

Gli Stati Uniti, come il resto dei Paesi anglosassoni, si fondano su una matrice liberale. Continua a leggere