Brightburn – Recensione

L'angelo del male Brightburn locandina film

Per chi come me è cresciuto pane e fumetti non è cosa nuova vedere varianti dei propri eroi, versioni reimmaginate degli stessi, ufficiali e non, in cui la loro vita invece di andare per la strada canonica che tutti conosciamo ha deviato per un altra, spesso anche reimmaginandoli in versioni distorte e malvagie. Come Superman. Continua a leggere

Il licenziamento di James Gunn

James Gunn RaccoonInterrompiamo la nostra pausa per dire due parole su un evento che definire una porcata è poco. Non si poteva far finta di niente.

Ormai lo saprete già tutti, è di ormai due giorni fa la notizia che la Disney ha licenziato il regista James Gunn dopo che alcuni imbecilli utenti di Twitter hanno riesumato diversi suoi tweet di carattere offensivo e quindi non in linea con i valori degli studi Disney.

Continua a leggere

Guardiani della Galassia vol.2 – Recensione

guardiani-della-galassia-vol-2

Tornano i Guardiani della Galassia di James Gunn e lo fanno col botto

Il primo Guardiani della Galassia fu un successo quasi inaspettato, dico quasi perché dal quel 2008 in cui debuttò il primo Iron Man al 2014, anno in cui uscì GdG, e dopo ben 9 film i Marvel Studios erano già belli che riusciti a creare un rapporto di fiducia con il suo pubblico, andando ben oltre i lettori di fumetti, infatti tutti oggi conoscono il logo Marvel, quello che forse non ci potevamo aspettare (uso il plurale perché nemmeno noi lettori lo pensavamo così tanto) era che tale fiducia potesse elevare dei personaggi di serie B come i Guardiani della Galassia a vere e proprie icone pop.

Continua a leggere

Guardiani della Galassia – Recensione

guardiani posterSecondo appuntamento con Supercinema!, la rubrica che non ha solo lo scopo di recensire i film ma anche di analizzarli da un punto di vista fumettistico, o almeno ci prova. Dopo Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno tocca ad un altro film che ad una prima visione non ci convinse del tutto: Guardiani della Galassia! Ebbene si, il film di James Gunn del 2014 non ci colpì come fece col resto del mondo. Forse complice il fatto che noi, rispetto al resto del mondo, lo abbiamo visto con tremendo ritardo perché all’epoca non riuscimmo a vederlo al cinema a causa di impegni ben più importanti. E fino all’uscita del blu ray non abbiamo fatto altro che sentirne parlare non bene ma benissimo, anche da quelli che solitamente ci sputano sui film Marvel Studios. “Il miglior film Marvel Studios”, “Il nuovo Star Wars prima del nuovo Star Wars” sono solo alcuni dei modi in cui venne definito il film, con la prima affermazione non sono d’accordo, con la seconda si (dopotutto le atmosfere è innegabile siano le stesse). Insomma le aspettative erano davvero alte, sembrava si stesse parlando del cinecomic definitivo. Fatto sta che una volta visto… bello eh, ma… ci ha lasciato un po’ freddini. Continua a leggere