Transformers: l’ultimo cavaliere – Recensione

Dopo un lungo tira e molla iniziato nel 2011 con Transformers 3 Michael Bay torna nuovamente alla regia dei robot alieni trasformabili con un quinto film intitolato Transformers: l’ultimo cavaliere (The Last Knight). Ma state tranquilli, a mettere fine a questa tormentata relazione ci pensò il semi flop al box office.

Continua a leggere

Transformers: l’era dell’estinzione – Recensione

Non credo che Michael Bay con Transformers: l’era dell’estinzione si riferisse all’annientamento dei suoi spettatori anche se poi il risultato è stato un po’ quello, perché dopo quasi tre interminabili ore è un po’ quello che desideri, la fine, in un modo o nell’altro.
Il quarto film dei Transformers arriva nei cinema nell’estate del 2014, tre anni dopo Dark of the Moon, con addosso una notevole voglia di rinnovare il franchise che ahimé non si è concretizzata del tutto.

Continua a leggere

Transformers 3 – Recensione

Nel 2011 esce al cinema Transformers: dark of the Moon intitolato tristemente in italiano Transformers 3, ancora una volta diretto da Michael Bay, diventando il secondo maggiore incasso dell’anno e maggior incasso di sempre della saga. Incredibile per più di due ore e mezza di noia totale in cui Shia LeBeouf da il peggio di se e i Transformers, quei tipi che danno il titolo al franchise, li vedi giusto per miracolo forse per 40 minuti scarsi.
Parafrasando Ian Malcolm è possibile vedere Transformers nei film dei Transformers?

Continua a leggere

Transformers: la vendetta del Caduto – Recensione

Con Transformers: la vendetta del Caduto (Transformers: revenge of the Fallen) Michael Bay realizza un film esattamente come il primo Transformers, un more of the same in cui tutto ciò che sembrò funzionare nel 2007 è stato esasperato.
Più gag. Più Transformers. Più esplosioni. Più Megan Fox.
E non è necessariamente un bene, se già nel primo film questi elementi scricchiolavano nel complesso si poteva anche sorvolare su di essi ma non si può dire lo stesso in questo sequel, perché inevitabilmente esasperare una cosa vuol dire renderla ancora più evidente, passa meno inosservata.

Continua a leggere

Transformers di Michael Bay – Recensione

Quando vidi al cinema Transformers di Michael Bay, il primo blockbuster basato sugli omonimi giocattoli Hasbro, ricordo che fui entusiasta del risultato. Mi divertì e mi emozionai a vedere sul grande schermo questo giocattolone fatto di gag, robottoni ed esplosioni. Con gli anni e i sequel Michael Bay è diventato una sorta di barzelletta, sinonimo di esplosioni e zero trama, etichettato come un pessimo regista, spesso ingiustamente anche se un notevole calo qualitativo nella saga è evidente.
Ma a distanza di tredici anni cosa è rimasto di questo primo film?

Continua a leggere