Grimvalor – Recensione

Momentaneamente orfano della PS4 ho ripiegato sulle altre console di casa e navigando nell’eshop della Nintendo Switch la mia attenzione è stata attirata da Grimvalor, di cui fortunatamente c’era la demo contenente tutto il primo livello (su cinque).
Mi son trovato di fronte ad un metroidvania, termine che nella mia vita da gamer non avevo mai sentito ma a mia discolpa posso dire di non aver mai giocato ne a Metroid ne a Castelvania, ci ho passato ben tre ore per completare ed esplorare il livello al 100% e mi son deciso ad effettuare l’acquisto del gioco completo sotto le feste approfittando degli sconti, una cosa tipo 6 o 7 euro, non che normalmente costi eccessivamente, siamo intorno alla dozzina di euro. E ve lo dico subito: Grimvalor è stato uno dei giochi che più mi ha coinvolto ultimamente, è eccellente!

Continua a leggere

Mortal Kombat 11

Mortal Kombat 11 venne annunciato in occasione dei Game Awards del 2018 con un trailer che mostrava Raiden e Scorpion lottare. Il gioco sviluppato da NetherRealm Studios e pubblicato da Warner Bros esce per Playstation 4, Xbox One, Nintendo Switch e Windows nell’Aprile del 2019, nel Novembre dello stesso anno divenne disponibile per Stadia.

Continua a leggere

Mortal Kombat: Armageddon

Mortal Kombat Armageddon

Nell’Ottobre 2006 esce Mortal Kombat: Armageddon, settimo capitolo della serie videoludica creata da Ed Boon e John Tobias nel 1992, vera e propria celebrazione della saga in cui sono stati riversati tutti, ma proprio tutti, i combattenti apparsi fino a quel momento, spin-off esclusi, nonché conclusione della storyline originale.

Continua a leggere

Mortal Kombat: Deception

Mortal Kombat Deception

Il rilancio della saga di Mortal Kombat iniziato nel 2002 con Deadly Alliance fu un successo e il sesto capitolo venne annunciato solo pochi mesi dopo. Mortal Kombat: Deception esce esattamente due anni dopo, nel 2004, per le principali console dell’epoca riprendendo la storia esattamente da dove si era interrotta.
Il gameplay è simile a quello del precedente gioco ma presenta alcune migliorie e novità, il gioco si fa più fluido, le combo vengono rinnovate e aumentate, ma soprattutto viene aggiunta l’interattività con le arene, con l’introduzione di trappole che se attivate possono uccidere immediatamente l’avversario e ribaltare l’esito di un incontro. Inoltre viene data la possibilità di spezzare per tre volte a match la combo avversaria (combo breaker).Le Fatality ritornano ad essere due per personaggio ma allo sconfitto viene data la possibilità di fare Harakiri, in una sorta di gara a chi esegue per primo la mossa finale dopo il classico “Finish Him/Her”.

Continua a leggere

Yu-Gi-Oh! Millennium Duels

Yu-Gi-Oh! Millennium Duels

Alla veneranda età di 35 anni ho scoperto il gioco di carte di Yu-Gi-Oh! e mi sta piacendo un sacco! In realtà non è che non lo conoscessi, semplicemente non ci avevo mai giocato, conoscevo un po’ l’anime e basta. Ed è proprio grazie all’anime che oggi mi sono appassionato al gioco di carte.
Ricapitolando. Di recente l’anime della primissima serie di Yu-Gi-Oh!, che in realtà non è la primissima serie tratta dal manga di Kazuki Takahashi ma la prima concentrata sul Duel Monsters, è stato aggiunto al catalogo di Netflix e ho deciso di guardarla dal momento che all’epoca non la guardai regolarmente. Parlandone a lavoro viene fuori che tra i miei colleghi c’erano dei veri e propri appassionati del gioco di carte, incuriosito volevo quasi provarlo ma iniziare oggi a prendere le carte mi pare un po’ esagerato, inoltre una volta comprato uno starter deck avrei dovuto trovare un avversario con cui giocare, quindi mi è stato consigliato in alternativa di scaricare la app Yu-Gi-Oh! Duel Links, gioco per mobile uscito nel 2016.

Continua a leggere

Mortal Kombat: Deadly Alliance

Mortal Kombat: Deadly Alliance

Nonostante il successo di Mortal Kombat 4 la saga soffriva notevolmente generando per lo più progetti mediocri se non fallimentari, come l’imbarazzante secondo film cinematografico, due serie televisive, una animata e una live action, chiuse dopo una sola stagione, e sul fronte videoludico le vendite e l’accoglienza di Mortal Kombat: Special Forces furono disastrose. Midway decise così di sospendere il franchise per concentrarsi sullo sviluppo di un nuovo capitolo il cui titolo iniziale è Mortal Kombat V: Vengeance o più semplicemente Mortal Kombat 5.
Mortal Kombat: Deadly Alliance vede la luce nel 2002 e segna una vera svolta per la saga di Mortal Kombat, si tratta infatti del primo vero nuovo capitolo della saga realizzato interamente in tre dimension e sviluppato esclusivamente per console senza alcuna versione arcade.

Continua a leggere

Mortal Kombat Mythologies: Sub-Zero

Mortal Kombat Mythologies: Sub-Zero cover

Archiviata la trilogia originale l’universo videoludico di Mortal Kombat era pronto ad espandersi con una serie di videogiochi action antologici dal titolo Mythologies allo scopo di sviluppare le back story dei vari personaggi. Nacque così Mortal Kombat Mythologies: Sub-Zero, prequel della saga con protagonista Bi-Han, l’originale Sub-Zero visto nel primissimo Mortal Kombat, ma lo scarso successo di questo titolo condannarono il progetto all’oblio.
Sviluppato da Midway e uscito nell’Ottobre 1997 (Dicembre in Europa) MK Mythologies: Sub-Zero è un gioco d’azione 2D con un gameplay molto simile a quello dei MK ad incontri, i comandi infatti sono identici a quelli degli altri titoli della saga: quattro tasti per eseguire gli attacchi, un tasto corsa e il tasto parata, a cui si aggiungono un tasto per cambiare direzione e un tasto azione per raccogliere e usare oggetti, inoltre si può accedere ad un menù che permette di controllare lo status del giocatore e l’inventario, in cui tramite i punti esperienza guadagnati durante il gioco si possono apprendere nuove mosse speciali e accrescere la propria barra vitale.

Continua a leggere

Game Over: la tag per i videogamer

immagine presa dal web

Da un po’ di tempo mi frullava per la testa questa malsana idea di provare a lanciare una tag, quella cosa per cui i blogger nominati devono rispondere a tot domande, a tema videogiochi, anche per conoscerci meglio. Dopo mesi passati a rimuginare mi son finalmente deciso ed ecco qua dieci domande a tema al quale rispondere, ovviamente io darò il via alle danze. Poi sotto con le nomine e vediamo come si svilupperà la cosa, inutile dire che può partecipare e rispondere chiunque ne abbia voglia, anche qua sotto nei commenti.

Continua a leggere