Freeman di Gianluca Piredda e Vincenzo Arces

Skorpio 2232 copertina Freeman

Dalle parole di Gianuca Piredda: Ambientato nella Virginia del 1861, Freeman è la storia di Theo, giovane schiavo stanco delle ingiustizie subite. Accusato della morte della giovane Marie, fugge senza una meta precisa. La storia di Theo è la “scusa” per raccontare la storia di un mondo che, da lì a poco, sarebbe cambiato. La storia di un popolo, delle angherie subite, del tragitto che molti schiavi facevano per trovare la libertà e delle reti clandestine che si venivano a creare. Dei tradimenti che i fuggitivi subivano. Del modo con cui l’opinione pubblica percepiva lo schiavismo a cinque anni dall’abbrogazione, in un’America che iniziava a non starci più. Delle disparità di trattamento tra proprietari (che non avevano interesse a vedere i propri schiavi maltrattati. Uno schiavo infortunato era un costo e una rendita minore) e guardiani (che spesso sfogavano le proprie frustrazioni sugli schiavi). La musica che nasceva in quegli anni. Insomma, Freeman è una sorta on the road-western in cui Theo, più che un protagonista, è testimone del suo tempo. Una storia drammaticamente attuale e in Freeman ci saranno alcune situazioni che possono ricordare i giorni d’oggi. Continua a leggere “Freeman di Gianluca Piredda e Vincenzo Arces”

L’ultimo bramito

le dernier brame - Jean-Claude Servais

Quando leggo commenti riguardo i fumetti francesi sembra sempre si tratti di capolavori assoluti, i lettori estremisti delle BD hanno un po’ di puzza sotto il naso e schifano un po’ tutto il resto. La realtà dei fatti ovviamente è un diversa, come sempre, per ogni genere e paese, ci sono storie e storie, quelle belle e quelle brutte ed è più che evidente dalla qualità altalenante delle storie pubblicate su Skorpio. A volte mi piacciono, tante altre no. Altre volte qualcosa che sembra bello si rivela essere fuffa, altre ancora qualcosa che sembra noioso si rivela ottimo. Come nel caso de L’ultimo bramito di Jean-Claude Servais. Continua a leggere “L’ultimo bramito”

Zaroff di Runberg e Miville-Deschenes – Recensione

zaroff-skorpio

Zaroff è un fumetto scritto da Sylvain Runberg e disegnato da Francois Miville-Deschénes pubblicato in Italia da Editoriale Aurea sulle pagine di Skorpio 2220-2224 tra Settembre e Ottobre 2019.

Protagonista della storia un nobile russo, il Generale Zaroff, fuggito dalla rivoluzione russa con una passione sfrenata per la caccia che sfocia quasi nell’ossessione. Il personaggio di Zaroff comparve originariamente nel racconto breve La partita più pericolosa (The most dangerous game) dell’inglese Richard Connell, pubblicato originariamente nel 1924 e pubblicato in Italia con diversi titoli e che ha avuto anche alcuni adattamenti cinematografici e ispirato altri film. Continua a leggere “Zaroff di Runberg e Miville-Deschenes – Recensione”

Blog su WordPress.com.

Su ↑