Venom: la furia di Carnage – Recensione

Sono andato a vedere Venom: la furia di Carnage con le aspettative sotto lo zero, dopo la delusione del primo film sapevo che me ne sarei pentito. Mi dicevo che c’era Carnage, un personaggio che mi piace, mi dicevo che lo interpreta Woody Harrelson, magari un tantinello in là con gli anni per il personaggio ma pur sempre uno dei miei attori preferiti, mi dicevo che lo faccio per amore del cinema che dopo questo periodo di crisi hanno bisogno di pubblico. Ma sin dai primi minuti, dove vediamo Tom Hardy battibeccare con una gelatina nera in CGI, ho provato un profondo imbarazzo, era molto peggio di quanto mi aspettassi.

Continua a leggere

Tutti gli attori che hanno interpretato i nemici di Spider-Man

Con l’uscita del trailer di Spider-Man: No Way Home che vede il ritorno di Alfred Molina nei panni di Doc Ock e in cui praticamente sono confermati anche Willem Dafoe, Tobey Maguire e molto probabilmente Andrew Garfield, i fan Marvel sono letteralmente impazziti!
Mi sembra l’occasione giusta per rivedere o riscoprire quali attori e in che occasione hanno interpretato un nemico di Spider-Man al cinema, e sono molti più di quelli che pensate.
ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE ALCUNI SPOILER

Continua a leggere

Mad Max: Fury Road – Recensione

Lo sanno un po’ tutti gli appassionati che Ken il guerriero è parzialmente ispirato alla saga di Mad Max, tra il look del protagonista, l’ambientazione e le gang di gente vestita male, pure io che fino all’altro ieri la cosa più vicino a Mad Max che avessi mai visto era il video California Love di Tupac, giuro. Ma forse non tutti sapranno che un altro manga a cui deve molto Ken il guerriero è Violence Jack di Go Nagai, il padre di Devilman, Mazinga, Goldrake e tanti altri, serie in cui il personaggio eponimo si muove in un Giappone post-Apocalittico devastato da un grande terremoto in cui regna letteralmente la violenza, tra lande deserte con bande di motociclisti, tribù, e città in rovina, la cui pubblicazione iniziò nel 1973, sei anni prima dell’uscita del primo Mad Max.
Dubito fortemente che George Miller all’epoca conoscesse il manga di Go Nagai ma la corsa di Violence Jack è stata così lunga probabilmente da aver fatto il giro e finendo inevitabilmente per essere influenzato a sua volta da Mad Max.

Continua a leggere

Venom – Recensione

Venom film poster

Non avevo grosse aspettative per questo film dedicato a Venom, anzi diciamo che tutto il progetto della Sony di creare una sorta di micro universo Marvel (separato dai Marvel Studios) con villanzoni e comprimari di Spider-Man senza Spider-Man mi ha sempre lasciato perplesso, e tra annunci di film a casaccio, progetti naufragati (Silver & Black) e idee poco chiare mi ha ricordato molto l’ormai ex DCEU. Poi i primi commenti di chi l’ha visto in anteprima… negativi! Ma mi son comunque detto “peggio del Venom visto in Spider-Man 3 (il film di Sam Raimi del 2007) non potrà essere”. E poi si sa, ormai nell’internerd un film, o qualsasiasi altra cosa, o è un capolavoro o è la merda, non esistono vie di mezzo. Però fidatevi, nessun complotto dei fan di Lady Gaga, nessuna cospirazione degli hater, Venom è davvero un brutto film! E no, non è colpa del rating come crede erroneamente parte del pubblico, la violenza esplicita e splatter non rende necessariamente un prodotto più maturo o bello, è solo un qualcosa in più.

Continua a leggere

Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno – Recensione

il-cavaliere-oscuro-il-ritornoEccoci qua con il primissimo appuntamento con la nostra nuova rubrica cinematografica dall’originalissimo titolo SUPERCINEMA!, che mi dicono essere il nome di una rubrica di Canale 5 ma io non lo sapevo per cui me ne frego, poi qua vogliamo parlare di cinema di supereroi per cui è più appropriato per noi. Questa rubrica mi frullava per la testa sin dalla nascita del blog, quindi da ben tre anni! Scopo di questa rubrica è analizzare i cinecomics senza volerne fare necessariamente delle recensioni, parlando delle storie a cui si ispira, delle differenze tra fumetto e film e poi ovviamente di cosa funziona e cosa no.

Iniziamo con un film che all’epoca non ci colpì molto, il terzo e conclusivo capitolo della saga del Batman di Christopher Nolan, Il Cavaliere Oscuro – il Ritorno (The Dark Knight Rises) con Christian Bale (Bruce Wayne/Batman), Michael Caine (Alfred Pennyworth), Gary Oldman (Jim Gordon), Anne Hathaway (Selina Kyle), Joseph Gordon Lewitt (John Blake), Tom Hardy (Bane), Marion Cotillard (Miranda Tate/Talia al Ghul) e Morgan Freeman (Lucius Fox)

Non ci colpì molto non perché un brutto film ma perché indubbiamente sottotono rispetto ai due film precedenti per via di svariate forzature, un villain non esattamente all’altezza e forse una durata eccessiva, son pur sempre quasi tre ore non proprio scorrevolissime. Film che all’epoca forse giudicammo troppo negativamente non tanto per quello che è realmente ma per una sorta di accanimento nei confronti dei sedicenti fan che dovevano difendere a tutti i costi anche gli evidenti difetti presenti arrampicandosi sugli specchi, un’atteggiamento che non riesco a sopportare. Visti i risultati di oggi… avercene di film brutti come questo (e dato che nell’internet bisogna spiegare tutto non sto dicendo sul serio che sia brutto). Continua a leggere