Birds of Prey e la fantasmagorica confusione della DC Films

Suicide Squad del 2016 non fu un flop in termini economici ma venne accolto a pernacchie praticamente da tutto il web, salvo qualche eccezione come i fanboy irriducibili che tifano DC come degli hooligans per cui tutto è sempre bello, figo e maturo.
Di quel film però tutti, o quasi, apprezzarono la performance di Margot Robbie nei panni di Harley Quinn, peccato che si tratti dell’Harley Quinn sbagliata, ovvero la wannabe Deadpool nata nel 2011 che di fatto sostituì il personaggio omonimo creato da Paul Dini e Bruce Timm nel 1991 perché una fetta di lettori sensibili non possono vedere una donna sprofondare in una relazione malsana e tossica senza via di uscita, dimenticando o ignorando che la Harley originale non fosse vittima di nessuno, anzi era essenzialmente una stalker e gli stalker da che io ricordi, non sono mai le vittime, ma potrei anche sbagliarmi! Per intenderci togliere l’interesse amoroso, ma sarebbe meglio parlare di ossessione, ad Harley è come togliere la famosa moneta a Due Facce, perché guai oggi a raccontare storie controverse, non sia mai che qualcuno del pubblico possa indignarsi. (“I bambini! Perché nessuno pensa ai bambini?”)

Continua a leggere

Mortal Kombat Legends: Scorpion’s Revenge – Recensione

Mortal Kombat Legends: Scorpion’s Revenge è il primo film d’animazione basato sul franchise creato da Ed Boon e John Tobias, nonché primo progetto animato dai tempi di Defenders of the Realm.
Prodotto da Warner Bros. e animato dallo studio Sud Coreano Mir è un film rivolto ad un pubblico adulto e uscito direttamente per il mercato home video, in Italia lo si trova disponibile per l’acquisto e il noleggio digitale sui principali portali, e come suggerisce il titolo si concentra sul personaggio fan favorite Scorpion, in cerca di vendetta nei confronti di Sub-Zero per il brutale omicidio della sua famiglia e del suo intero clan, dopo essere tornato in vita come spirito vendicativo.

Continua a leggere

Animatrix – Recensione

Non si può proprio dire che Lili e Lana Wachoski non avessero pensato in grande per il franchise di Matrix, così come la Warner Bros. non si può dire che non ci avessero creduto.
Matrix non fu solo un evento cinematografico ma un vero e proprio progetto crossmediale.
Poco dopo l’uscita di Matrix Reloaded uscì per il mercato home video Animatrix, raccolta di cortometraggi animati basati sul mondo di Matrix.

Continua a leggere

Mortal Kombat: Legacy

L’11 Aprile 2011, pochi giorni prima dell’uscita del nono titolo della saga picchiaduro Mortal Kombat, venne pubblicato sul canale YouTube di Machinima la webserie Mortal Kombat: Legacy.
Realizzata dal regista Kevin Tancharoen, il cui curriculum cinematografico annovera pochissimi titoli come il remake di Saranno Famosi e Glee: The 3D Concert ma tantissime serie televisive, la webserie nasce da un cortometraggio, sempre realizzato dal regista allo scopo di convincere la Warner Bros. a produrre una nuova trasposizione cinematografica, intitolato Mortal Kombat: Rebirth.

Continua a leggere

Shazam! (film) – Recensione

shazam!-film-poster

In passato il mago DC, vecchio e stanco, cercò un successore che portasse avanti la propria opera, una persona di cuore puro, ma quella scelta si rivelò sbagliata, l’eletto smarrì la propria via portando oscurità sul mondo, le vittime furono centinaia. Ma ora un nuovo eletto è stato scelto, basta una parola per cambiare tutto, dite il suo nome: SHAZAM!

Continua a leggere

Batman Begins – Recensione

Batman Begins poster

Dopo un po’ di assenza torna a grande richiesta (#tipiacerebbe) la rubrica che ho brillantemente intitolato Supercinema! con il punto esclamativo finale. Se vi siete persi gli altri articoli li trovate qui. Si torna parlando di Batman Begins, il primo capitolo della trilogia di Christopher Nolan dedicata al Cavaliere Oscuro iniziata nel 2005 a cui a breve seguirà l’articolo dedicato a Il Cavaliere Oscuro così da completare la saga, al terzo e conclusivo capitolo infatti dedicai il primo articolo di questa rubrica. Continua a leggere

Wonder Woman – Recensione

Wonder Woman movie poster

Abbiamo visto Wonder Woman di Patty Jenkins, quarto film del DC Extended Universe, con Gal Gadot che torna a vestire i panni dell’eroina con il tema musicale più figo di sempre dopo la sua apparizione in Batman v Superman. Wonder Woman è un personaggio di cui non ho mai letto praticamente niente se non le storie della Justice League per cui per una volta il mio giudizio non sarà influenzato dal materiale originale e si limiterà solo ed esclusivamente su quel che si è visto al cinema, così come eviterò discorsi tipo il ruolo dell’eroina come simbolo della donna che lascio più che volentieri alle dirette interessate, da maschietto non posso avere lo stesso punto di vista di una donna. E ora veniamo al film.

Continua a leggere

Constantine, la serie tv del 2014

constantine-poster-600x818Ho pensato tanto se scrivere o meno qualcosa su Constantine, la serie tv del 2014 chiusa prematuramente e sicuramente non ne uscirà una vera e propria recensione, non è che ci sia poi così tanto da dire o forse ce n’è fin troppo ma non tanto nei confronti della serie quanto nei confronti del pubblico, soprattutto quello nerd, che ancora una volta si è dimostrato incontentabile. Continua a leggere

Constantine – Recensione film

constantine-film

Dopo aver finalmente visto la tanto chiacchierata serie tv chiusa sul nascere dedicata a Constantine (ne abbiam parlato QUI) mi son detto: ma perché non riguardare anche il film del 2005? e allora eccoci qua per un appuntamento un po’ insolito per Supercinema! dato che Constantine non è un supereroe pur nascendo nelle pagine dei fumetti DC Comics. John Constantine venne creato come comprimario della serie Swamp Thing da Alan Moore (quello di Watchmen, V per Vendetta e altri piccoli capolavori del fumetto anglosassone) nel 1985 per poi divenire nel 1988 protagonista della serie Hellblazer pubblicata sotto l’etichetta Vertigo, indirizzata ad un pubblico più adulto, della DC Comics.

Vent’anni dopo la nascita del personaggio è uscito al cinema il suo primo (e ad ora unico) film, diretto da Francis Lawrence con un Keanu Reeves all’apice della sua carriera dopo il successo di Matrix nel ruolo del protagonista affiancato da Rachel Sweiz (quella de La Mummia, il film con Brendan Fraser da non confondere con quello di prossima uscita con Tom Cruise), Shia Lebeuf prima che divenisse famoso per Transformers per poi quasi scomparire dopo, Peter Stormare e Tilda Swinton già pronta allora per la parte de l’Antico in Doctor Strange.

La trama in breve. ATTENZIONE! Da qui in poi l’articolo conterrà spoiler sulla trama del flm per cui continuate a vostro rischio e pericolo. Continua a leggere